Circolo democratico di Collazzone, Scorteccia è il nuovo segretario

Michele Scorteccia

Si  è svolta  presso la sede di via del Parco a Collepepe l’assemblea del Circolo del Partito Democratico di Collazzone per l’elezione del Segretario Provinciale e del Segretario Comunale. All’unanimità con 27 voti su 27 votanti , alla presenza di un garante per il regolare svolgimento delle votazioni, di un rappresentate portavoce per la lista al candidato provinciale e degli iscritti  e’ stato eletto nuovo segretario del Circolo Scorteccia Michele,  34 anni, laureato in Economia e Istituzioni con una specializzazione  in selezione, formazione e organizzazione del personale il nuovo segretario ha dichiarato : “Una dimostrazione di compattezza e di fiducia che non può essere altro che positiva e beneaugurante per il futuro. E’ una grande responsabilità ma anche una sfida affascinante portare avanti un lavoro già iniziato come opposizione all’attuale amministrazione e che ci vede gettare le basi per il futuro.

Insieme al coordinatore abbiamo eletto un rinnovato gruppo di coordinamento, una squadra di persone, competenti e appassionati, che investono sul loro futuro e sul futuro del comune di Collazzone. Dimostreremo  ai cittadini che il PD nel nostro territorio sa produrre pensiero riformista e classe dirigente capace di tradurlo in buone proposte per il futuro del nostro territorio comunale. L’attuale andamento politico-amministrativo ci dimostra di quanto ce ne sia veramente bisogno.”

 

Tag: , , , , , ,

6 Risposte to “Circolo democratico di Collazzone, Scorteccia è il nuovo segretario”

  1. MARCUS Says:

    Il nuovo segretario è giovane e questo ci fa ben sperare…un pò meno il fatto che parli come i suoi vecchi colonnelli…dov’è l’aria nuova?

    "Mi piace"

  2. collazzonese Says:

    Ognuno la pensi come vuole, ma non si e’ piu’ saputo di dissapori e diatribe come in passato. Non per difendere Scorteccia ma certo queste sono parole dovute . Non vedo il nesso con i vecchi. Sono frasi che chiaramente auspicano ad una crescita.
    Si danno da fare e sembrano uniti e almeno questo e’ da apprezzare.
    Visto l’andazzo desolante della attuale Amministrazione credo ci sia bisogno di darsi da fare anche al di fuori dei soliti schemi politici per migliorare la situazione .

    "Mi piace"

  3. svb67 Says:

    Io residente nel comune di Collazzone, non ho nulla in contrario contro Michele Scorteccia (come persona), ma sono fortemente in contrasto con le idee del partito del PD in genere a cominciare dall’On. Bersani e tutto il suo partito, molto meglio Rosi Bindi al posto di Bersani! Questo chiaramente è solo un mio punto di vista, Scorteccia ha sbagliato ad immischiarsi con il PD perchè anche se avesse un programma, un progetto suo comunque personale il migliore che sia, per migliorare i servizi e il territorio comunale o provinciale ecc è costretto comunque ad attenersi a certi limiti dai suoi superiori + alti, Bersani e company per esempio! a questo punto era meglio che si candidava con il Movimento 5 stelle allora avrebbe potuto realmente fare dei veri progetti e + facile da realizzare!
    Tanti auguri comunque a Scorteccia, ma secondo me, buttarsi nel PD è stato un grosso errore! …Sarà…. mmah!!

    "Mi piace"

  4. iscritto PD Collazzone Says:

    Chi parla di Bersani come di un superiore che detta i programmi in un comune come Collazzone non conosce il funzionamento della struttura di un partito specialmente nei piccoli comuni . Questa e’ tutta attività autonoma , senza alcuna remunerazione e autogestita. Se poi si vuole cavalcare l’onda della moda del momento … Resta l’idea di attività fatta da cittadini del comune per i cittadini del comune . Da gente normale ,non da COSTRUTTORI , POSSIDENTI E LATIFONDISTI che di certo non amministrano per la gente ma per i loro interessi. Si vedra’ Scorteccia se e quando amministrerà fara’ bene. Di certo peggio di coloro che ci sono adesso non puo’ fare.

    "Mi piace"

  5. Jack Says:

    Come cittadino di una frazione di Collazzone, vorrei rispondere al primo commento di Marcus che testualmente riporto “Il nuovo segretario è giovane e questo ci fa ben sperare…un po’ meno il fatto che parli come i suoi vecchi colonnelli…dov’è l’aria nuova?” Basta girare un po’ per la rete e potresti incontrare il Documento politico-programmatico di accompagnamento alla candidatura di SCORTECCIA MICHELE: http://downloadvarie.altervista.org/Documento_politico_programmatico.doc Il quale termina con queste parole “E’ con questo intento che mi candido al compito di coordinatore del circolo/unione comunale del Partito Democratico del Comune di Collazzone”. L’impressione che parli come i suoi vecchi colonnelli è inevitabile all’orche si copia quasi per intero le argomentazioni contenute nel Documento politico-programmatico di accompagnamento alla candidatura di Stefano Draghi a Coordinatore Cittadino del Pd di Milano.Ecco a voi svelato il mistero: http://fc.retecivica.milano.it/Rete%20Civica%20di%20Milano/Rete%20Cittadini%20Milano%20-%20home/Partito%20Democratico/Archivio/2008/S096BFBE5.0/doc_candidatura_Draghi.pdf .
    Non vedo affatto un andazzo desolante della attuale Amministrazione e all’iscritto del PD, quando afferma “Resta l’idea di attività fatta da cittadini del comune per i cittadini del comune. Da gente normale, non da COSTRUTTORI , POSSIDENTI E LATIFONDISTI che di certo non amministrano per la gente ma per i loro interessi” dico che deve averne le prove altrimenti sono solo sterili calunnie e se invece ne ha la conoscenza senza indugio ha il dovere come tutti i cittadini di andarli a denunciare!
    Concludo affermando che il nuovo segretario anche se giovane non mi fa per niente ben sperare, se si vuol essere migliori e cambiare di certo non lo si fa andando a copiare un documento (facilmente rintracciabile in rete) e spacciandolo per proprio. Esiste prima di tutto il buon senso e Michele Scorteccia poteva per lo meno citarne la fonte e comunque di certo il diritto di autore non potrà mai porlo al “suo documento” (copyright). Mi chiedo anche e chissà se ha milano Draghi e il PD ne sono al corrente? Di una cosa sono ormai certo, se è questo l’andazzo della nuova classe dirigente del PD non potranno mai amministrare e sicuramente meglio di quelli che ci sono adesso non potranno fare!

    "Mi piace"

  6. Davide Luzzi Says:

    Il documento programmatico prende solo la parte generale di politica nazionale .
    Non quella riferita al territorio di Collazzone. Prima che il nostro caro Jack si affanni ulteriormente ad attaccare faziosamente (è chiaro) una persona onesta e un ragazzo serio che nulla ha da rimproverarsi lo invito a dire le cose come stanno. Vuole sapere il legame ? Bene . Chi era presidente della polisportiva mentre il comune , tramite il suo assessore allo sport dava alla stessa polisportiva 24mila euro?
    Chi è uno dei proprietari dell’edificio nel quale si sono affrettati a portare la scuola e sul quale adesso grava un affitto di oltre 30mila euro… ? …chi è di collazzone lo sa di chi si sta parlando .
    Si potrebbe pure continuare.
    Se il livello del confronto è sull’incipit del documento programmatico preso tra le altre cose dal un facente parte del direttivo nazionale del partito stesso non vale la pena continuare.

    Vada caro “Jack” a lisciare il pelo al più grande proprietario terriero del comune e ai costruttori che gli stanno intorno per via diretta e indiretta e tanti saluti.

    "Mi piace"

Rispondi a Davide Luzzi Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: