Casa Famiglia Santa Lucia, un punto di riferimento per la città di Gubbio

Madre Dorotea Mangiapane

Nella Casa Famiglia S. Lucia sono passati oltre 2.000 bambini. Se li ricorda bene e tutti Madre Dorotea Mangiapane, da anni direttrice della stessa. Gestita dalla Congregazione delle Suore Domenicane Missionarie di San Sisto, che attuano gli insegnamenti della propria fondatrice Madre Lalia, la “Casa Famiglia Santa Lucia” assolve a tre importanti funzioni nel territorio: l’assistenza ai minori in difficoltà, con problematiche familiari e comportamentali; assistenza a ragazze madri; attività scolastica nella scuola primaria paritaria “Santa Lucia”. Un’attività ad ampio raggio, che vede impegnate quattro suore e altre 26 persone; 13 insegnanti, 7 educatori e 6 collaboratori. “Sono tutti sempre pronti a dare il loro contributo – racconta Madre Dorotea – è un lavoro che viene vissuto con la massima disponibilità”. E non potrebbe essere altrimenti, trattandosi di bambini e madri in difficoltà. Non solo l’aiuto pratico, ma anche e in massima parte, il recupero dal punto di vista affettivo e comportamentale. Lo scopo principale è quello di reintegrare i minori nella famiglia di origine e quando questo non è possibile, l’affido e l’adozione rappresentano una necessaria alternativa. Dietro ogni storia un volto, e li ricorda tutti madre Dorotea, vero punto di riferimento della Casa Famiglia. Senza sosta proprio come una madre, pensa solo al bene dei suoi figli ed è difficile dirle di no. “Tutto quello che faccio è pensato per loro”. Non solo il cardine della Casa Famiglia, ma anche un punto di riferimento per la città, che con gli anni ha compreso l’importanza di avere una Casa di accoglienza sul territorio e che non si è tirata indietro quando c’è stata necessità di dare il suo contributo.

La comunità, a ciclo residenziale, è caratterizzata da una dimensione di vita di tipo famigliare, con un progetto educativo pensato per ogni bambino e per il reinserimento di ogni ragazza madre. Percorsi predisposti dalla responsabile della Casa Famiglia, dagli educatori professionali ed animatori dipendenti della struttura con l’ausilio dei servizi sociali competenti, in collaborazione se necessario con professionisti esterni. Tante sono le occasioni culturali e ricreative in cui la Casa si apre alla cittadinanza. Il complesso edilizio, che da sempre ospita la “Casa”, è stato oggetto di importanti interventi strutturali dopo i danni prodotti dal terremoto del 1997. Negli ultimi  anni sono stati realizzati il reparto per le ragazze madri, il parco giochi e il campo di calcio.

Annunci

Tag: , , , , , ,

9 Risposte to “Casa Famiglia Santa Lucia, un punto di riferimento per la città di Gubbio”

  1. maurizio ferracane Says:

    carissima madre dorotea quanto tempo ho cercato di rintrarciarla, forse lei non si ricorda di me, sono il sosia della buon anima di pippo,cio il nipote di pippo, spero tanto che lei si ricordi di me e rosa,quanto sono contento è spero con tutto il cuore che lei legga questo commento,e magari una risposta distinti saluti maurizio, n.b. non faccia caso alla mia grammatica purtroppo sono ignorante. un caloroso abbraccio.

    Mi piace

  2. Enza Rosi Says:

    Gentile madre Dorotea,
    sono la Sig. Enza Rosi Procopio si ricorda di me?
    Io lei non la scorderò facilmente!
    Vorrei darle notizie della giovane mamma nigeriana Toyn e del suo splendido bambino Davide che sono stati ospiti del suo Istituto per circa 2 anni (sino al 2007 se non erro).
    Sa, Toyn appena lasciata la sua casa famiglia ed affidata insieme al suo bambino a me e mio marito, è stata assunta come governante da uno degli hotel più belli di Giulianova, è molto stimata dai proprietari dell’hotel e dai colleghi e…….
    Finalmente ha un contratto di lavoro ed uno stipendio di euro 1.150,00!
    Poi MIRACOLO, Toyn tutte le sere, dopo il lavoro torna a casa,non è mai successo come quando viveva presso il suo Istituto che si assentasse di notte, anche perchè se ciò fosse accaduto mi sarei preoccupata ed avrei avvertito i carabinieri.
    Ora quando deve rinnovare il passaporto o ha bisogno di qualcosa ha la possibilità di farlo autonomamente senza dover chiedere di nascosto aiuto alla famiglia Procopio.
    Il bambino, anche con l’aiuto della mia famiglia, ha compiuto da poco 7 anni, frequenta la seconda elementare con profitto ed è finalmente sereno ed amato da noi tutti.
    La mia famiglia , dopo la lunga battaglia sostenuta e di cui lei è a conoscenza, è sempre vicino a Toyn e Davide, pur non ricevendo le onerose rette versate dal Comune di Martinsicuro .
    La potestà del bimbo, subito dopo il collocamento a riposo del Presidente del Tribunale dei minori dell’Aquila dott. Manera, è tornata alla madre e quindi ha anche scongiurato il pericolo che la mia famiglia potesse prenderglielo e disfarsi (non so ancora come) di lei.
    Sperando di averle dato notizie gradite la saluto e spero di potrerla incontrare presto .

    Mi piace

  3. Enza Rosi Says:

    Non si pensa al bene dei minori: le case famiglia sono delle imprese.
    Perchè chi sborsa rilevanti somme per il mantenimento dei minori non verifica come vengono spesi?
    E’ possibile pagare oltre 100 euro al giorno per mantenere un minore,cosa viene dato a questi bimbi? Spesso usufruiscono di regalie di imprenditori(beni alimentari), commercianti(vestiari) e persone del luogo.
    E pensare che le persone che chiedono gli affidi a costo zero come me deve lottare:
    Chi ci guadagna?

    Mi piace

  4. Enza Rosi Says:

    Sono pronta a raccontare la mia battaglia per l’affido di una giovane mamma e del suo bambino, ci sono riuscita dopo tanta sofferenza per la mia caparbietà e per l’amore che provavo per loro ma ho ancora tanta rabbia non tanto per me ma per il tempo perso, per la serenità che queste persone non hanno potuto avere per due anni. Chi li risarcirà per le umiliazioni subite?
    Cosa si fa dei tantissimi denari che i comuni versano per il loro mantenimento tanto che gli istituti tengono tanto a loro da ostacolare la loro uscita dalle case famiglia?
    Bisognerebbe che qualcuno se ne occupasse.

    Mi piace

  5. paolo di mattia Says:

    un grosso bacione a roberta e mariavittoria da parte di paolo e francesca siete sempre nei nostri cuori

    Mi piace

  6. Enza Rosi Says:

    Avrei gradito una risposta anche so che è difficile rispondere alle mie osservazioni. Grazie lo stesso Madre Dorotea!

    Mi piace

    • ANNALISA Says:

      Ad ENZA ROSI,se non mi sbaglio tu lavoravi in cucina all’interno della casa famiglia s.lucia vero???stavi con suor osanna!!!comunque ho rivisto Toyn 3 anni fa nell albergo in cui lavora ho anche delle foto con lei se vuoi te le mando =) sono Annalisa ti ricordi di me???stavo all’interno dela casa assieme ai miei 4 fratelli erminio andrea betty e paolo…dimmi che sel l’Enza che conosco!!!ti mando un grosso abbraccio =)

      Mi piace

  7. matteo Says:

    ciao madre dorotea sono matteo vallocchia il fratello maggiore di vallocchia luca e vallocchia andrea i due fratelli che tantissimi anni fa sono stati da te.vorrei se appena avete letto questo messaggio mi possiate chiamare su uno dei 2 numeri di telefono: 342-1356310 matteo e di casa è lo 0744-722378.chiamatemi e vi parlerò ma urgente perchè riguarda una minore alla quale è la mia bambina età 9.meglio parlarne a voce.grazie a presto

    Mi piace

  8. Enza Rosi Says:

    Cara Annalisa non sono quella persona che tu dici di aver lavorato da Suor Dorotea, sono la persona che invece aveva chiesto l’affido di Toyn e di suo figlio. Suor Dorotea insieme all’allora presidente del Tribunale dei minori ostacolarono molto la mia richiesta ma alla fine nel 2007 sono riuscita nel mio intento ed ancora ora Toyn ed il suo splendido bibo vivono con me e la mia famiglia. Come saprai gli istituti prendono molti soldi per i minori che accolgono e dunque non hanno interesse a lasciarli andare. E’ per questo che non condivido i comportamenti di Suor Dorotea che invece che ai propri interessi dovrebbe tutelare quelli dei bimbi di cui si occupa. Spero che tu ed i tuoi fratelli non siate più in quella casa famiglia e che godiade di buona salute e di mezzi di sostentamento necessari.
    Ti abbraccio anche io

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: