Buon vivere civile, è il 2011 l’anno decisivo?

LETTERA A GOODMORNINGUMBRIA

L’anno 2010 sta per finire, forse questa è l’unica buona notizia di quest’anno orribilis. Non è stato facile per nessuno affrontare questo periodo nero, si naviga a vista, si combatte un nemico invisibile, non si sa quando finirà, si va avanti perché si deve. Ma se a tutto questo ci aggiungiamo la nostra staticità, la nostra passività, il nostro famoso strillare-ma non fare, allora è giunto il momento di fare autocritica. Forse siamo più bravi a chiedere piuttosto che ad agire! Ci siamo mai chiesti perché c’e’ stato bisogno di una legge per far indossare il casco, quando sarebbe bastato un po’ di buon senso per capirne l’importanza? Ci siamo mai chiesti perché anche per sciare c’è stato il bisogno di stabilire regole altrimenti si può morire? Ci siamo  mai chiesti perché, nonostante le strisce pedonali, ci sono piloti che se ne fregano a scapito d’innocenti? Ci siamo  mai chiesti perché ci devono essere persone che nonostante i divieti si recano a sciare nei fuori pista o a nuotare dove non dovrebbero costringendo molti volontari a mettere a repentaglio la loro vita per salvare quella di alcuni incoscienti?

Si potrebbe  andare avanti con tantissimi altri esempi similari, il risultato non cambierebbe comunque: “Il nostro vero problema, spesso siamo noi stessi”.

P.S. consiglio: la mattina, in auto iniziamo a donare sorrisi piuttosto di cercare di fregare qualcuno all’incrocio, sicuramente la giornata avrà un sapore diverso.

Angelo Barreca – Perugia

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: