CELEBRAZIONI 150 ANNI UNITA’ D’ITALIA E STATUTO REGIONALE, INTERVIENE MAURIZIO RONCONI

di Maurizio Ronconi

Maurizio Ronconi

Doverosa la celebrazione per i 150 anni della Provincia di Perugia. Quello che però lascia perplessi sono le modalità scelte per la celebrazione. Al di là dell’assoluto rispetto delle persone e, per quanto riguarda miss Italia, anche ammirazione, la scelta della madrina e soprattutto l’aver affidato ad Emanuele Filiberto di Savoia lo scoprimento del busto a Vittorio Emanuele II, appaiono scelte dettate, più che dal rigore, dall’ossessione di apparire e fare notizia. La Provincia di Perugia non meritava una celebrazione “ a fumetti” e dal timbro “strapaesano” e sorprende che sia stata proprio una giunta di sinistra a dare un taglio di tipo “berlusconiano” ad un appuntamento che avrebbe meritato più serietà. Soddisfazione e condivisione invece, rispetto alla decisione della Presidente della Giunta regionale di affrontare in via prioritaria nel dibattito sullo Statuto regionale, come proposto dal Consigliere UDC Sandra Monacelli, la sussidiarietà tra i principi ispiratori dello stesso Statuto e il riferimento ai Santi Francesco e Benedetto quali simboli delle radici culturali e della tradizione umbra. Questa disponibilità della Presidente della Giunta regionale è valutata non solo molto positivamente ma anche come vera novità e atto politico significativo. L’affrontare questo tema, per di più in via prioritaria, rappresenta certamente il coronamento di un lungo impegno istituzionale e politico dell’UDC dell’Umbria.

I ricorrenti black out telefonici, compreso quello di oggi che si prolunga da questa mattina e che oscurano la sede della Provincia di Perugia, indignano e preoccupano. E’ inaccettabile che una Provincia in cui il Presidente manifesta uno sforzo comunicativo notevolissimo, debba contestualmente riscontrare drammatiche carenze nella comunicazioni telefoniche e mezzi informatici obsoleti senza che chi di dovere si preoccupi. Le innumerevoli ore di black out telefonico determinano con assoluta evidenza un grave danno nell’esercizio degli uffici dell’Ente con conseguente danno erariale che qualcuno sarà chiamato a giustificare. Se così non fosse ci troveremmo di fronte ad uffici che non avrebbero da svolgere alcuna incombenza. La questione allora sarebbe ancora più grave. Sulla vicenda è mia intenzione chiedere un urgente chiarimento.

Tag: , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: