Sanitopoli umbra: dalle pressioni per assunzioni ed appalti, alle esenzioni Ici, una voragine senza fine.

NOTA DEL PARTITO RADICALE

Il clamoroso scoop pubblicato oggi da alcuni quotidiani umbri conferma nero su bianco quello che tutti sanno ma che nessuno ha avuto il coraggio di denunciare. Un sistema di potere fatto di raccomandazioni, favori a parenti, amici e ad amici di amici descritto in files che gli uomini del nucleo investigativo dei carabinieri sequestrarono a casa di Sandra Santoni, capo di gabinetto dell’ex governatrice dell’Umbria Maria Rita Lorenzetti, nel settembre dello scorso anno.

Sta alla magistratura accertare l’eventuale responsabilità penale del contenuto dei files. Ci limitiamo a sottolineare, ancora una volta, come il sistema di potere ecclesiastico non abbia limiti di decenza: le raccomandazioni per i propri protetti si aggiungono a quel sistema che i Radicali, in solitudine, stanno denunciando da molti anni e ultimamente anche nelle iniziative sulla manovra economica in Parlamento

La Chiesa non si limita solo alla gestione di un miliardo di euro l’anno grazie all’ 8 per mille, spesi soprattutto per pagare gli stipendi ai sacerdoti, costruire nuove chiese, finanziare i Tribunali della Sacra Rota, nonché le varie iniziative politico-culturali della Conferenza episcopale e la galassia di associazioni protagoniste della guerra al referendum sulla Legge 40 e contro Welby ed Englaro. No, il sistema è anche quello dell’esenzione dell’Ici per le attività commerciali del Vaticano o, come nel caso umbro, del finanziamento pubblico degli oratori parrocchiali.

Una voragine senza fine, di cui le “segnalazioni” sono solo apice di un sistema consolidato.

Liliana Chiaramello – Andrea Maori (Partito Radicale)

Nota di redazione:

I RADICALI PUNTANO IL DITO SULLA CHIESA

Francamente sembra poco credibile che la voragine finanziaria che stiamo toccando con mano sia responsabilità della Chiesa, forse è più giusto pensare invece ai  decenni di mala amministrazione locale e nazionale che ha consentito un autentico assalto alla diligenza con la compiacenza di chi aveva la responsabilità dei controlli.

Commento di Maria Rosi – consigliere regionale PDL

La Chiesa ha tutto il diritto di chiedere aiuti e finanziamenti per proseguire con successo la sua missione di aiutare i più deboli, ma ovviamente è responsabilità della politica capire se si può dare con la massima trasparenza e legalità. Si ha netta la sensazione che l’attacco alla Chiesa sia solo un misero tentativo di disinformazione per tentare di deviare l’attenzione dell’opinione pubblica dal malaffare ormai diventato consuetudine, consolidato in 70 anni e di cui nessuno vuole assumersi la responsabilità politica.

 

Tag: , , , , , , , , , , , ,

3 Risposte to “Sanitopoli umbra: dalle pressioni per assunzioni ed appalti, alle esenzioni Ici, una voragine senza fine.”

  1. Sere Says:

    Condivido in pieno la prima parte dell’articolo.La seconda quello che riguarda la chiesa no.Perchè penso che se in giro c’è del malcontento è colpa, se confermato, dell’illecito che ci circonda a livello locale e nazionale.

    "Mi piace"

  2. Andrea Maori Says:

    Il punto è che la Chiesa, intesa in senso generale, fa parte del sistema di potere che ha portato alla voragine di debito pubblico per il quale stiamo tutti pagando enormi sacrifici con indubbi privilegi, immotivati, soprattutto in una situazione di emergenza economica come quella che stiamo vivendo. Penso per esempio alle esenzioni fiscali per gli immobili commerciali ecclesiastici o alla voragine dell’otto per mille con il meccanismo perverso di assegnare soldi alla chiesa cattolica anche quando uno non ha firmato per loro.
    Con il comunicato stampa abbiamo voluto sottolineare che all’interno di sanitopoli, punta dell’iceberg del sistema particocatico umbro, c’è anche questo aspetto, del coinvolgimento, vogliamo dire del malcostume?, di alcuni prelati. Non so se la cosa sia penalmente persegubile, non mi interessa, vogliamo solo sottolineare che chi è senza peccato scagli la prima pietra!

    "Mi piace"

  3. Sere Says:

    Non posso addentrarmi in un discorso politico perchè per mia fortuna non sono una politicante.So che esiste un trattato tra lo Stato Vaticano e lo Stato Italiano.Che qualcuno avrà firmato?Sicuramente per l’Italia da un governo eletto dal popolo con delle clausole .Fino a che non verrà cambiato dovrà essere rispettato?Per illeciti all’interno della Chiesa deciderà chi di dovere all’interno di quel Stato.Ma partendo dalla sanitopoli umbra non siamo andati completamente fuori problema????

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: