RENZI – BERSANI LA GUERRA DEI MONDI DIVERGENTI

di Ciuenlai

A Renzi va reso merito di aver scoperchiato il tetto e di aver messo a nudo la contraddizione principale del Partito Democratico : quella dell’incompatibilità tra due mondi completamente diversi e, in molti casi, agli antipodi. Il Sindaco di Firenze porta a estremo compimento il disegno Veltroniano. Va oltre il partito leggero e la vocazione maggioritaria, va oltre anche il partito personale, quello con il nome nel simbolo. Renzi non ha bisogno ne vuole organizzazioni politiche tra i piedi. Basta segretari, basta organismi dirigenti, basta organizzazioni territoriali. La politica la fanno i singoli che si organizzano con loro apparati e loro finanziatori. Le primarie non sono quindi un confronto tra persone con idee diverse, ma, come in america, una battaglia riservata a lobbies e gruppi di potere che detteranno anche il programma. Bush lo avevano pagato i petrolieri e giù guerre in medio oriente, Obama l’hanno sostenuto quelli della Greeneconomy che non hanno avuto niente e si preparano a scaricarlo. Bersani tenta disperatamente, invece, di far vivere un’idea collettiva di partito. Con mille contraddizioni, poca chiarezza sugli obiettivi di fondo e sulle alleanze e scarsi successi. Ma ci prova e basta questo per andare in rotta di collisione con i vari sindaci di Firenze di cui è pieno il Pd. Ora ditemi che cosa hanno in comune queste due cose? Ditemi perché stanno nello stesso contenitore? Renzi ha reso evidente la contraddizione di questi due mondi, da sempre in guerra : quello del bene personale e quello del bene comune. Caro Bersani, prendiamone atto e traiamone le conseguenze. L’alternativa, non è il riformismo (quello vero) ma “morire democristiani”.

Tag: , , , , , , ,

Una Risposta to “RENZI – BERSANI LA GUERRA DEI MONDI DIVERGENTI”

  1. Salvatore Says:

    Posso chiedere ai Comitati formati e che si stanno formando per le Primarie del PD dell’Umbria come mai i 5 candidati del PD (che vanno tutti maggiormente per il mantenimento del settore pubblico e meno per quello privato) hanno scelto di fare un CONFRONTO TELEVISIVO PUBBLICO in una rete/canale Privata che non è possibile vedere dai comuni cittadini? Questi incontri utili a TUTTI I CITTADINI non era opportuno trasmetterli nei canali Tv del Popolo, ovvero di quel popolo che salda il tributo chiamato volgarmente Canone Rai? Ricordo ai cinque candidati del PD oltre ai loro Comitati che il popolo già non riesce a mangiare e figuriamoci a pagare il canone Rai, con tutte le tasse che Monti sta mettendo e con le disoccupazioni e cassa integrazioni che aumentano … ma dato che ai candidati alle Primarie del PD questa situazione è sfuggita penso che nessuno di loro partecipi attivamente alla vera e reale società e non comprenda cosa vuol dire “vivere” in epoca di crisi. Per quanto mi riguarda non ho Sky, non ho potuto ascoltare alcun confronto dei candidati del PD. Sono solo un “povero cristo” abbonato Rai (fortuna che riesco ancora a pagarlo) e non posso permettermi Sky. Grazie PD, siete veramente con il popolo … benestante di Sky. Vedo un ottimo futuro con il PD.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: