Perugia e i suoi cittadini in una cupa e greve spirale di inaccettabile violenza

Lo scontro tra bande che ha seminato il panico nel Centro Storico della nostra città e gli atti di inaudita ferocia che ne hanno caratterizzato le dinamiche trascinano per l’ennesima volta Perugia e i suoi cittadini in una cupa e greve spirale di inaccettabile violenza. La reazione dei tanti che ieri sera hanno assistito all’accaduto, con i loro racconti pieni di sconcerto e di paura, caratterizzati dal panico di non trovare un rifugio sicuro, si associa all’incredulità e alla rabbia fissata negli occhi di chi ha attraversato il Centro Storico messo a soqquadro, di noi tutti che sentiamo questa ferita inferta alla Città come una ferita sulla nostra pelle. Sentiamo la responsabilità di continuare strenuamente a lottare per liberare Perugia da questo cancro, chiediamo la massima unione tra le forze politiche e le Istituzioni, fiduciosi che di fronte ad un benessere comune così compromesso anche i rappresentanti delle opposizioni non cedano al richiamo della inopportuna strumentalizzazione. Condividiamo pienamente l’annunciato “pugno di ferro” del sindaco Boccali e auspichiamo che in capo alla sua figura si concentrino maggiori poteri atti a far sì che i provvedimenti presi, e quelli che presto verranno, abbiano una concreta immediata e incisiva ricaduta sulla realtà cittadina. Chiediamo risposte celeri e chiare dal governo centrale che non può più ignorare la complessità della situazione né tanto meno circoscrivere il fenomeno nello spazio limitato del nostro territorio. Ricordiamo e rinnoviamo l’impegno del Partito Democratico a dare voce alle criticità registrate dai diversi soggetti che sono coinvolti; esempio su tutti il recente sit-in con il quale, davanti alla Prefettura di Perugia, abbiamo chiesto a gran voce l’invio di personale che rafforzi i presidi già presenti, come reclamato dalle stesse forze dell’ordine.

Francesco Mearini Capogruppo PD al Comune di Perugia

Franco Parlavecchio Segretario Comunale PD Perugia

————————————-

Wladimiro Boccali sindaco di Perugia: Si lavora per liberare la città dai delinquenti. Oggi pomeriggio, nella riunione in Prefettura, abbiamo concordato misure ancora più severe a contrasto della illegalità. Saranno ottimizzate e rafforzate ulteriormente le strategie operative. Il Prefetto ha precisato che, sulla base di intese con il Ministero dell’Interno, è stata pianificata l’utilizzazione – con calendari da concordare a livello tecnico – di forze “ad alto impatto” a supporto delle misure in atto. Il questore ha, inoltre, assicurato il varo di un piano straordinario di intervento, con l’ausilio del Reparto Mobile di Roma e il rafforzamento delle iniziative anche attraverso presidi fissi.

Tag: , , , , ,

Una Risposta to “Perugia e i suoi cittadini in una cupa e greve spirale di inaccettabile violenza”

  1. Stelio Bonsegna Says:

    Dubito della vostra efficienza, scusate, ma è da troppo tempo che tentennate. Non ho fiducia in un vostro intervento per la giusta risoluzione della questione sicurezza.
    Sono anni che se ne parla e sono anni che non è stato mai fatto nulla da tutte le amministrazioni. Forse l’unica speranza per noi perugini, è di affidarsi ad un vero miracolo di San Costanzo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: