Terni, altro che “rimodulare le tariffe”, qui si tratta di salasso di un “Comune Vampiro”

Matteo Bressan

A Palazzo Spada c’è gente irresponsabile che in questa situazione economica in cui versa l’Italia e Terni non trova altro da fare che assestare la più dura stangata degli ultimi venti anni ai cittadini ternani che si vedranno massacrare i loro stipendi per mantenere il carrozzone pubblico che il Sindaco non vuole smantellare. Hanno anche il coraggio di chiamarla “rimodulazione”; noi preferiamo chiamarla “salasso di un Comune Vampiro” e nelle prossime ore ci attiveremo con tutti i mezzi per far sapere alla gente cosa fanno questi pazzi. I dati parlano chiaro e ci sono cifre spaventose che la gente deve conoscere:  Imu sulla prima casa dallo  0,2  allo 0,55 (rispetto alla aliquota base che il comune potrebbe applicare) corrispondente ad un aumento del 180%; Imu sulla seconda casa da 0,55 a 0,96 (+95%); Aumento della TIA dell’8%; Aumento dell’addizionale Irpef dallo 0,5 allo 0,8 (+60%). Come se non bastasse si apprende che per rientrare nel rispetto del patto di stabilità sarebbero a rischio anche i restanti pagamenti alle imprese. Appena avremo elaborato questi dati convocheremo una conferenza stampa e faremo gazebo informativi in tutta la città

Matteo Bressan – Presidente Club della Libertà di Terni “Italia Libera”

Tag: , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: