Trentennale della morte: “Don Gino Vicarelli, un prete speciale”

Martedì 9 ottobre, Sala dei Notari, ore 17. Sandro Allegrini presenta: “Don Gino Vicarelli, un prete speciale”, con Claudio, Stefano e Pierpaolo Vicarelli, Gino Puletti, Leandro Battistoni. Don Gino Vicarelli – di cui ricorre il trentennale della morte – è stata una figura di assoluta eccezionalità. Era subentrato nella guida della parrocchia di Ponte Felcino a don Remo Palazzetti, il prete inventore, un cui brevetto fu addirittura utilizzato dalla Nasa. Monsignor Vicarelli fu, a sua volta, un prete veramente speciale. Sacerdote, intellettuale, professore, plurilaureato, giornalista, instancabile viaggiatore, cappellano alla Spagnoli, animatore di gruppi giovanili, elemento propulsore della vita sociale paesana, cultore delle lingue antiche come di quella perugina. Sdoganò il dialetto perugino dalla condizione di pregiudiziale subalternità in cui era tenuta da sedicenti custodi del purismo linguistico nazionale. Impareggiabile il suo volume che raccoglie “Le lettre de Ntognino”. Don Gino “cantò messa”, il 14 maggio 1944, nella chiesa parrocchiale del suo paese. Sul finire degli anni ’70 conobbe il padre comboniano Aristide Stefani (“Duccio”), missionario nello stato africano del Malawi. Dette così vita al gemellaggio tra la parrocchia di Ponte Felcino e la missione di Muloza e Chipini. Da allora tutto il paese si mobilitò con generosità per aiutare questi sperduti villaggi africani. Nel 1982 monsignor Vicarelli morì improvvisamente e si temette che con lui dovesse interrompersi l’avventura del Malawi. Ma, già dall’anno successivo, un gruppo di ponteggiani e di perugini – guidati da monsignor Remo Bistoni, dal nuovo parroco di Ponte Felcino don Mario Ceccobelli (oggi vescovo di Gubbio) e da Andrea Vicarelli, fratello di don Gino – si recò a visitare la missione. Oggi quel gemellaggio si è trasformato in una fraternità tra le diocesi di Perugia e di Zomba. L’Associazione Amici del Malawi è una onlus molto attiva e apprezzata.

Parleranno dell’avventura umana di don Gino, Claudio, Pierpaolo e Stefano Vicarelli, l’architetto Gino Puletti insieme a Leandro Battistoni.

 

 

 

Annunci

Tag: , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: