LIBRI:Presentazione del volume (a cura di Sandro Allegrini) “L mèjo d i poeti perugini” (Morlacchi editore).

Lunedì 15 ottobre, Teatro Morlacchi, ore 17

Circa 600 pagine per declinare la peruginità attraverso i suoi più importanti scrittori di oggi e di ieri. Quelli che hanno partecipato all’esperimento dell’Officina del dialetto, protrattasi per sei anni. Ma anche coloro che non ci sono più e le cui testimonianze (Claudio Spinelli, Federico Berardi) vengono riproposte attraverso composizioni inedite, contenute in dattiloscritti e manoscritti autografi. Pervenuti attraverso quali percorsi? Consegnati con fiducia dai rispettivi familiari a Sandro Allegrini, coordinatore dell’Accademia del Dónca e curatore della silloge “L mèjo d i poeti perugini” (Morlacchi editore). Per aggiungere un tassello in più alla conoscenza dell’autore, per onorare “in memoriam” ciascuno di essi, non lasciando nel cassetto niente di inevaso.

Due le sezioni in cui si articola il ponderoso volume: “I maestri” (Berardi, Ceccucci, Spinelli, Cricco, Cicuti, Scaramucci) e “Gli eredi”: 39 scrittori di oggi, vivi e vitali.

Unica condizione per l’inserimento, un criterio oggettivo, ossia l’esistenza di precedenti pubblicazioni all’attivo. Da qui l’esclusione di oltre una cinquantina di autori, presenti nelle antologie precedenti, ma privi di pubblicazioni in proprio.

Tra gli autori: attori e professori, avvocati e perugini semplicemente appassionati della lingua del Grifo. Per delineare a tutto tondo le coordinate della peruginità, rappresentando un modo di pensare, di comportarsi, di stare al mondo.

Dunque un libro prezioso e, nello stesso tempo, la più vasta raccolta mai pubblicata di scrittori nel dialetto del capoluogo. Per ogni autore una bibliografia completa, aggiornata all’anno in corso.

Come al solito, di ogni testo la traduzione in italiano standard. Questo il segreto che ha già consentito a un precedente volume (“Perugia te l dice n vèrzi”) di vincere, nel 2009, il premio Città di Cattolica, con Tonino Guerra e Sergio Zavoli in giuria.

Oltre alla versione in brossura, Morlacchi ha voluto un’edizione da collezione in tiratura limitata. Copertina cartonata e telata con sovrimpressioni in oro, cucitura artigianale a filo di refe capitelli in cotone, un ciddì con almeno una poesia per ogni autore, letta dalle peruginissime voci di Fausta Bennati, Mariella Chiarini, Leandro Corbucci e Gian Franco Zampetti.

Alla presentazione del 15 ottobre al Morlacchi, i quattro attori, il top della peruginità, leggeranno numerose composizioni presenti nel volume, la summa poetica della Perugia di ieri e di oggi.

 

Tag: , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: