Libri: “Politico o Cristiano”? di Roberta Vinerba

23 novembre alle ore 21.00

Federazione Italiana Giuoco Calcio sede di Perugia, in Via del Borghetto a Prepo

Saranno presenti l’Arcivescovo di Perugia-Città della Pieve Mons. GUALTIERO BASSETTI che relazionerà; don RICCARDO PASCOLINI Direttore degli Uffici di Pastorale Giovanile e Pastorale Universitaria della stessa diocesi che introdurrà i lavori; Dott. FRANCESCO D’ANDOLA del “Circolo Giorgio La Pira” che modererà gli interventi, nonché l’AUTRICE.

Un libro vocazionale destinato ai giovani cristiani che vuole rendere ragione del fatto che la politica,  intesa come arte di costruzione della storia e della civiltà dell’amore, è chiamata di ogni battezzato. Il testo si muove su due piani: da un lato vuole risvegliare il senso dell’esserci, ragionare e colpire l’idea di un cristianesimo intimista, individualista e piccolo borghese. dall’altro indicare la politica quale via di santità per annunciare l’impegno politico come vocazione ecclesiale.

La prima parte è dedicata alla disamina dell’esistente, di che cosa si intende ordinariamente oggi per politica, per dire, infine, che cosa è in realtà. Il linguaggio è decisamente spigliato e pungente.

La seconda, più corposa, offre strumenti di lavoro che sono i contenuti essenziali dell’impegno politico secondo la dottrina cattolica. Pur mantenendo un linguaggio pensato per i giovani, il testo si presenta come un accessibile manuale di lavoro.

La terza parte è decisamente vocazionale, riprende il lin-guaggio colloquiale ed evocativo di un’idea alta di vita offrendo anche un itinerario vocazionale. In questa parte sono presentati alcuni testimoni della santità nell’impegno politico istituzionale

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , ,

Una Risposta to “Libri: “Politico o Cristiano”? di Roberta Vinerba”

  1. Salvatore R Says:

    A mio modesto parere il politico italiano non sarà mai un vero cristiano. Lo sarà solo in apparenza per buon rendiconto ovviamente. Il politico per avere una poltrona deve vendersi l’anima al diavolo e quasi sempre causa noi italiani che chiediamo sempre qualcosa in cambio del voto, trasformando i politici anche di buone intenzioni in quel che sappiamo. Per questo lungi da me andare a votare. Meglio essere commissariati dalla solenne Europa che ci tassera’ a morte ma ripulira’, mi auguro, la politica nazionale.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: