Le primarie, il passerotto ed il tacchino

di Giampiero Tasso

Il faccia a faccia tra RenSi e BerZani lo ha vinto sicuramente il passerotto, quello citato dal Pierluigi di Bettola: “Meglio il passerotto in mano che il tacchino sul tetto”. Geniale sillogismo e perfetta analisi “dell’accontentamoci” perchè potrebbe venire peggio. Nel rosso e nero dello studio emerge tra i due sfidanti, il passerotto, anima candida che somiglia sempre di più agli italiani… costretti ad avere poco ma sicuro, invece di sperare nel futuro-tacchino.

Ma se Sparta piange, Atene non ride: dopo il faccia a faccia del PD è la volta del PDL da Brunetto Vespa: l’apoteosi del nulla, dell’inconsistenza, dell’insostenibile leggerezza dell’essere, di un partito che volendo somigliare oggi al PD ne sceglie il profondo masochismo per farsi male davvero.

Ed allora visto che il Pierluigi da Bettola ci ricorda la saggezza popolare emiliana, a noi non resta che rivolgerci a quella perugina, ricordando alle truppe cammellate di Berlusconi che “Enno finiti anche ‘ta Sorbo i pregiutti” (sono finiti i prosciutti anche al signor Sorbo che di   prosciutti ne aveva in grande quantita). A dire il vero al Cavaliere non sono finiti i prosciutti, ma più semplicementi i conigli, quelli che riusciva a tirare fuori dal cilindro salvandosi sempre all’ultimo istante. Il bello è che non solo sono finiti i conigli, caro Cavaliere, l’impressione è che siano finiti anche i cilindri…

Annunci

Tag: , , , , , , , ,

3 Risposte to “Le primarie, il passerotto ed il tacchino”

  1. luciano passerini Says:

    Ho anch’io la stessa impressione !

    Mi piace

  2. Salvatore Says:

    Ma qui è finito tutto! Silvio vuol tornare in politica (per prendere un 9% di voti se ci arriva?? che rientra a fare??) e nel PD il passerotto sarà sconfitto dal tacchino che prenderà accordi con il suo acerrimo nemico Niki. E’ tutto chiaro, la politica rimarrà sempre la stessa. Meglio astenersi dal voto alle prossime elezioni nazionali.

    Mi piace

  3. Salvatore Says:

    La prima parte delle primarie PD l’ho azzeccata. Il tacchino, ora gonfio come un otre, ha vinto contro il legger passerotto … e la vecchia politica pure. Vediamo poi.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: