QUEL VIZIO DI DEPORTARE FORSE E’ NEL LORO DNA

di Giorgio Terzo Catalano

Ho pensato e ripensato, prima di scrivere quanto state per leggere. Siamo in un periodo di festività, abbiamo bisogno di serenità e pace, ma come tacere quello che stanno architettando ai nostri danni? Da mesi scrivo che Monti, per ordine dei suoi mandanti europei, vuole ridurre il nostro stato sociale ai parametri più bassi possibili, al fine di ridurre il nostro costo del lavoro a livelli competitivi con i paesi cosiddetti emergenti (Cina e India).

L’attacco alla proprietà della prima casa non è per nulla casuale, è la casa che da quel senso di sicurezza economica e serenità, che potrebbe renderci “resistenti” a proposte di lavoro umiliati. Poi sarà la volta della sanità, e man mano tutto il resto. La notizia agghiacciante però, quella che non avrei voluto mai scrivere, riguarda quanto sta già succedendo in Germania, non ci crederete ma è in atto una malcelata deportazione degli anziani.

I vecchi che non possono affrontare la spesa di una casa di cura in Germania, vengono spediti in case di cura all’estero, le stime per il 2011 sono: oltre 7.000 spedizioni verso l’Ungheria, 3.000 in Repubblica Ceca, 600 in Slovacchia, numeri imprecisati verso Spagna, Grecia, Ucraina, Thailandia. Il dipartimento di statistiche della Germania stima che siano circa 400mila (con un incremento annuo stimato del 5%). Pensate un po’ : se i compari della Merkel fanno questo agli stessi Tedeschi, cosa potrebbero pensare di fare a noi Italiani.

L’altra cosa dura da digerire è l’appoggio del Vaticano a questa ondata di Montismo filo-Tedesco… è vero che abbiamo un Papa Tedesco, è vero che deportare vecchietti per chi era abituato a deportare Ebrei forse non è un fatto inspiegabile, come è vero che anche il vaticano ha da farsi perdonare qualche “crociata”, ma sono veramente allibito, nessuno si frappone tra noi e questa follia che sta per stravolgere la nostra civiltà, nemmeno la Chiesa.

L’unica difesa a quello che sta per succedere siamo solo noi stessi, dobbiamo agire, se serve, fare il “porta a porta”, parlare con amici e parenti. La maggioranza della gente è presa dal cenone di capodanno, dalle gomme da cambiare all’auto, dal figlio con l’influenza, la maggioranza della gente subirebbe supinamente qualunque cosa distratta com’è dalla quotidianità, dobbiamo risvegliare le menti, dobbiamo parlare di queste cose con tutti, dobbiamo, nel nostro piccolo, fare un grande lavoro di informazione.

Scusatemi se suono come una nota stonata in queste giornate di festa, ma se steccheremo al momento del voto, la festa la faranno a noi !!!

 

 

 

Annunci

Tag: , , , , , , , , ,

2 Risposte to “QUEL VIZIO DI DEPORTARE FORSE E’ NEL LORO DNA”

  1. luciano passerini Says:

    Ha ragione da vendere ! e come Lei dice, bisogna risvegliare le menti…..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: