VITTORIO SGARBI DI NUOVO A MONGIOVINO E CITTA’ DELLA PIEVE: UNA DOPPIA PRESENTAZIONE DEL FILM DELLA SORELLA ELISABETTA E DELL’ULTIMO SUO LIBRO

Vittorio Sgarbi amico del Trasimeno e di Mongiovino, quello splendido Santuario che sembra dimenticato da tutti, ma può contare dell’attenzione del Prof. Sgarbi e della sorella Elisabetta grazie ai quali, questo monumento nazionale, contenitore di tante ed importanti opere d’arte del glorioso secondo Cinquecento dal Pomarancio al Lombardelli, a Rocco da Vicenza, è entrato a far parte dei percorsi della migliore critica nella storia dell’arte a livello nazionale e delle produzioni cinematografiche di prestigio. Infatti, Elisabetta Sgarbi, direttore Editoriale della casa editrice Bompiani e regista i cui lavori sono presenti in importanti festival europei, da Venezia a Cannes a Locarno ed altri, anch’essa rapita dal fascino di questo Santuario Mariano tanto bello quanto sconosciuto, ha voluto dedicare ad esso in relazione anche con un’altra opera d’arte di pregio, la crocefissione di Città della Pieve, un film con musiche di Franco Battiato. “LA MADRE E LA CROCE IL SANTUARIO DI MONGIOVINO E LA CROCEFISSIONE DI CITTA’ DELLA PIEVE”, questo il titolo, è un film nel quale vengono osservati da vicino i grandi affreschi di Johannes Wraghe (1567), Nicolò Circignani detto il Pomarancio ( 1569/70), Giovan Battista Lombardelli (1567), Handrick van der Broeckt (1564) e Orazio Paride Alfani (1552). E’ un percorso Sacro che va dalla Crocifissione, alla Deposizione, alla Resurrezione, all’Assunzione, passando dalla storia di grazia e umanità di Maria al mondo trionfante di Dio a quello confuso e sconfitto dell’umanità. Ispirati dalla lezione del misterioso filosofo cristiano Teodorico Moretti – Costanzi, alle illuminate parole di Vittrio Sgarbi il tutto è arricchito dalla prestigiosa musica di Franco Battiato. Mongiovino e le sue prestigiose opere d’arte hanno meritato anche l’attenzione del Prof. Sgarbi nel su ultimo libro “NEL NOME DEL FIGLIO” edito da Bompiani che dedica a Mongiovino un capitolo “DEL FIGLO RIMANGONO SOLO I PIEDI” che pone i riflettori sull’Ascenzione di Cristo di Van der Broeck e sulla Resurrezione di Cristo del Pomarancio. Già nel 2011 Vittorio Sgarbi nel suo libro “PIENE DI GRAZIA: I VOLTI DELLA DONNA NELL’ARTE” aveva riservato un posto ai dipinti del Lombardelli in Mongiovino che ritraggono la Beata Andreana nel contesto della costruzione del Santuario, dando una interpretazione e una lettura inedita dell’opera d’arte. Venerdì 18 gennaio prossimo Vittorio Sgarbi sarà, prima a Mongiovino alle ore 17 a presentare il film che per l’occasione verrà proiettato all’interno del Santuario, di seguito, alle 21 sarà a Città della Pieve, sala S. Agostino a presentare il suo ultimo libro. Due appuntamenti che riteniamo fondamentali al fine di far conoscere l’importanza di entrare in circuiti culturali così ambiti che rappresentano per il nostro territorio un ambizioso veicolo promozionale, considerato anche il fatto che sia il film che il libro sono stati già presentati in importanti luoghi della cultura sul piano nazionale.

Francesca CaproniGiorgio Fornaciari

 

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: