“La Città dell’Anima – il Disebocchio a Spoleto”

Alberto d'Atanasio

Alberto d’Atanasio

di Giovanna Grieco

“La città dell’anima- il Disebocchio” sarà ufficialmente inaugurata a Spoleto, domenica 20 gennaio, alle ore 17.30, presso i Locali espositivi ex Monte di Pietà. Dopo il successo riscosso al Museo di Santa Giulia, Brescia, ed il consenso ricevuto alla Fiera d’Arte di Reggio Emilia, la seconda importante tappa del tour del Disebocchio, con le meravigliose creazioni di una triade di artisti conosciuti ed affermati, Dall’Olio, Palumbo, Sansavini, arriverà nella città dei due mondi. Curatore della mostra il noto critico d’arte: Alberto d’Atanasio.

“La città in questo progetto non è pensata né concepita come grande centro abitato, spesso contrapposto a campagna, contado, ma piuttosto –ha affermato il noto critico d’arte D’Atanasio- come luogo in cui l’uomo si riconosce, dove si perde per ritrovarsi o per disperdersi senza trovarsi mai più. In questo progetto la città non ha mura, ha invece altri luoghi-non luoghi che sono costruiti dai ricordi e dalle vite vissute. La città in questa iniziativa non ha strade, né vie. Sono i sogni e le speranze mai sopite a tracciare vicoli, vie e strade. La città dell’Anima è un luogo che non c’è, ma che si può trovare tra i ricordi, tra i sentimenti, tra le speranze e le rabbie, tra i desideri e le grida mai urlate o quelle strillate senza che nessuno le sentisse. È per questo che il viaggio di riscoperta della Città della Anima comincia dallo scaRaboccHio, cioè dai disegni che producono i bambini e che, gli adulti, cercano di riprodurre quando al telefono disegnano sul giornale o sulla rubrica telefonica. Così lo scarabocchio si arricchisce, diviene linea di confine, tra qualcosa di illeggibile e qualcosa che l’occhio riconosce. Per cui lo scarabocchio verrà concepito come entità definita e finita con la stessa dignità del disegno. Non cosa informe da nascondere coprire a o buttare ma come varco e graffito da leggere perché ci porti negli anti assoluti dell’anima. Per cui il termine ideale che si userà esclusivamente per questo progetto sarà: DiseboccHio. ” La mostra “La città dell’anima- il Disebocchio” degli artisti Dall’Olio, Palumbo, Sansavini, resterà aperta fino al 9 Febbraio.

 

Tag: , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: