Mostra: Il Conte Dracula…ma niente paura

di Amuart

A distanza di 100 anni della morte dello scrittore Bram Stoker, Dracula invade le sale della draculaTriennale di Milano con una mostra spaventosa. Ovviamente a far spavento è solo il tema intorno al quale è stata sapientemente organizzata questa esposizione: il famigerato Conte Dracula.

Onestamente non ero molto elettrizzata all’idea di vedere questa mostra, trovavo il soggetto poco interessante, ma mi sono dovuta ricredere. Il percorso è suddiviso in quattro parti: la prima (buia buia buia) è dedicate al Conte Dracula (quello esistito per davvero, Vlad) con una serie di ritratti, costumi medioevali dell’est, e documentazioni scritte delle prime riflessioni “scientifiche” e folcloristiche sul fenomeno del vampirismo, oltre a interessanti spiegazioni che accompagnano tutti i reperti storici. Quest’introduzione si conclude con una teca nella quale è conservata una delle prime edizioni del romanzo di Bram Stoker, e da quel punto preciso si intravede, dietro ad un vetro rosso sangue, la successiva parte del percorso: composta da una grande sala con murali citanti varie parti di romanzi sul macabro argomento, devo dire che mi sono seduta e le ho lette tutte. Una delle parti più sapientemente strutturate è quella dedicata alla cinematografia, in una grande sala con tre schermi e vari divani dove sedersi per ammirare gli spezzoni più intensi dei film del passato e del presente, una rassegna completa e assolutamente accessibile al visitatore, complimenti ai curatori per l’idea. A questo punto del percorso ho pensato che questa mostra, sulla quale avevo avuto diversi pregiudizi, era invece una piacevole sorpresa.

L’ultima parte della mostra è dedicata alle creazioni del designer Ishioka Eiko, abiti sontuosi, fatti di materiali preziosi (ecco, non ho ben capito la pertinenza al tema).

http://artmovestheworld.wordpress.com/

Tag: , , , , , , ,

Una Risposta to “Mostra: Il Conte Dracula…ma niente paura”

  1. Valeriu D.G. Barbu Says:

    io sono rumeno e conosco la vera storia, prossimamente scrivero sul argomento

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: