Mastoplastica addittiva. L’ importanza della valutazione delle aspettative delle pazienti ed estetica virtuale con la tecnologia Crisalix.

bikini crisalixMastoplastica additiva è la denominazione più comunemente utilizzata per identificare l’intervento di aumento di volume del seno si pratica mediante l’inserimento di protesi di silicone, poliuretano o mediante lipofilling attraverso un incisione intorno al capezzolo (periareolare inferiore), nel solco inframmammario o ascellare. Numerosissime sono le tecniche per eseguire questo intervento da affrontare con serietà e dopo una corretta informazione su credenziali del chirurgo che dovrebbe risultare quantomeno specialista in chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica, materiali utilizzati e clinica identificata per l’intervento. Oltre che all’età della paziente occorre fare un’ampia gamma di valutazioni personali ed anatomiche per ottenere un soddisfacente risultato chirurgico e soprattutto per venire incontro alle richieste di pazienti sempre più informati e più esigenti, ma anche sempre più confusi da un mercato low cost e dal turismo chirurgico. Parliamo appunto di strategie chirurgiche perché oggi non è più il caso di utilizzare una tecnica e materiali standard nell’esecuzione dell’intervento al seno: la scelta della protesi mammaria deve essere fatta in maniera “sartoriale” per ogni paziente ed anche il posizionamento della stessa deve avvenire secondo l’accesso ottimale da valutare caso per caso tenendo conto di vantaggi e svantaggi di ogni accesso e delle variabili anatomiche del paziente. Capezzoli di dimensioni estremamente ridotte non consentiranno un accesso periareolare ma piuttosto dal solco inframammario. Una mammella di dimensioni intermedie in partenza consentirà un inserimento dietro la ghiandola stessa mentre una ghiandola di dimensioni estremamente ridotte imporrà invece un inserimento dietro al muscolo grande pettorale o l’esecuzione di una tecnica dual plane. A seconda del risultato sperato occorrerà anche scegliere di utilizzare protesi rotonde o protesi anatomiche. In una mammella svuotata e ptotica (scesa per lassità dei tessuti o post gravidanza-allattamento) dovrà essere fatta diagnosi di ptosi mammaria ed andrà indicato ed eseguito un contestuale intervento di mastopessi con protesi mammaria o autoprotesi se il tessuto mammario residuo lo consente o se esistono controindicazioni alla protesi. Lo specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica si trova pertanto di fronte a un problema di non facile soluzione quando incontra un candidato ad intervento di mastoplastica e deve risolverlo tendendo presente i rischi dell’intervento, informando il paziente e prendendo tutte le precauzioni necessarie (screening preoperatorio, presenza di anestesista specialista per eseguire intervento presso struttura adeguata, posizionamento di drenaggi, cautele nelle settimane che seguono l’intervento chirurgico). A semplificare questo passaggio per il chirurgo subentra la tecnologia e i software di simulazione preoperatoria Crisalix che per il seno e per molti altri tipi di procedura chirurgica forniscono dei risultati virtuali in 3 dimensioni animate altamente indicativi del risultato chirurgico a distanza, formulando una serie di possibilità che la paziente può con calma scegliere assistita dal chirurgo e da un virtuale assistente informatico che sviluppa modelli interattivi in meno di 5 minuti. Prerogativa della possibilità di utilizzare questo programma è una connessione a internet che consentirà la produzione della simulazione 3-D riproducendo il pre e post intervento virtualmente evitando ai pazienti di fornire dei riferimenti di modelli non realistici perché basati sull’immagine di altre persone (normalmente modelle ritagliate da giornali).

Dr Luigi Maria Lapalorcia

Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica 

PERUGIA  Via dei Narcisi tel.  349 6672320 luigi.lapalorcia@gmail.com

Tag: , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: