Nasce Confindustria Umbria Le Assemblee di Perugia e Terni approvano all’unanimità la fusione

Ernesto Cesaretti

Ernesto Cesaretti

Le assemblee delle Associazioni degli Industriali di Perugia a di Terni hanno sancito oggi con consenso unanime la nascita di Confindustria Umbria, un unico organismo associativo regionale frutto di un percorso di integrazione condiviso e lungimirante che si è rapidamente consolidato nel corso di quest’ultimo anno.

Per le Associazioni degli Industriali di Perugia e Terni questa decisione rappresenta un passaggio storico. D’ora in poi, infatti, opererà in Umbria

Umbro Bernardini

Umbro Bernardini

una sola rappresentanza territoriale di Confindustria che permetterà alle aziende della regione di avere un unico punto di riferimento per le loro esigenze di rappresentanza, di servizio, di identità. L’aggregazione, infatti, è stata voluta con l’obbiettivo ben preciso di dare risposta al bisogno delle imprese di avere al loro fianco, in un periodo particolarmente difficile, una Associazione sempre più efficiente, più autorevole, capace di affermare in ogni sede la centralità dell’impresa e la logica industriale, di sostenere efficacemente gli interessi comuni.

Semplificazione, razionalizzazione, ottimizzazione sono state le linee guida che hanno ispirato il processo di fusione messo a punto per portare vantaggi alle imprese in termini di costo, di qualità dei servizi, di efficacia della rappresentanza e di capacità propositiva.

Il sistema costerà meno. Le economie legate alla eliminazione di duplicazioni andranno a vantaggio delle imprese e alla condivisione delle aree di eccellenza permetterà agli associati di avvalersi di servizi migliori.

“Questi obiettivi – sui quali vogliamo giocarci la nostra rappresentatività, hanno sottolineato Umbro Bernardini ed Ernesto Cesaretti – potranno essere raggiunti se accanto agli interventi organizzativi appena definiti saremo capaci di pensarci parte di un nuovo organismo associativo, unico, regionale, che raccoglie il meglio dell’esperienza ereditata dal passato, e che vuole essere la risposta aggiornata alle esigenze delle imprese, di oggi e di domani. Stiamo dando una risposta a cui guarda con molto interesse la stessa Confindustria nazionale, che considera il nostro progetto un modello utile per altre regioni che intendano avviare il rinnovamento auspicato. Tanto che del nostro caso parlerà domani il presidente Squinzi all’Assemblea di Confindustria”.

 

Annunci

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: