Il Santuario di Mongiovino nell’Angelus di Papa Francesco di Domenica scorsa 9 giugno

papa-angelus-ok_84223-L0x0Da San Pietro, domenica 9 giugno scorso, Papa Bergoglio ha salutato con affetto, tra gli altri,  le Confraternite e i volontari del Santuario di Mongiovino, un graditissimo ed importante segnale che incoraggia tutti noi ad andare avanti nel nostro incondizionato impegno per questo Santuario che rappresenta un grande valore sotto l’aspetto culturale, turistico e pastorale per Panicale e non solo. Dopo l’attenzione delle Istituzioni Comunitarie attraverso l’Europarlamentare Silvia Costa, recentemente espresso, nell’obiettivo di inserire Mongiovino nelle vie di collegamento accanto agli itinerari della fede riconosciuti dal Consiglio d’Europa e la speranza nell’ottenere il finanziamento statale sui fondi dell’8 per mille, per il recupero dell’annesso adiacente al Santuario, il messaggio di Sua Santità nell’Angelus di domenica scorsa è vissuto dai volontari e dalle Confraternite come una nuova speranza rispetto al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi prefissati, primo dei quali far rinascere Mongiovino dopo un lungo periodo di oblio. La crisi che stiamo attraversando necessita di maggiori sostegni sia morali che materiali per il popolo dei credenti, e, Mongiovino può essere punto di riferimento per entrambe le cose. L’evento per i 500 anni dal miracolo della moltiplicazione dei pani, che ha visto e vedrà ancora, fino al 23 aprile 2014, una serie di ambiziose iniziative culturali, pastorali e ricreative, ha riportato il Santuario e il territorio circostante al centro di una importante attenzione, molte sono le persone che negli ultimi fine settimane, vengono a far visita o a pregare la Madonna di Mongiovino. Apprezzato da molti personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo e del giornalismo, quali Vittorio ed Elisabetta Sgarbi, ma anche da Gianluca Terranova e Antonio Lubrano ad esempio, chiunque veda il Santuario per la prima volta rimane folgorato da cotanta bellezza. La strada è lunga, a volte tortuosa e difficile, ma la percorreremo nel migliore dei modi seguendo l’insegnamento di Papa Francesco.

Tag: , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: