Zona Archeologica di Otricoli, il sindaco Nunzi risponde a CasaPound

Riceviamo e pubblichiamo

CASAPOUND E I CROLLI IMMAGINARI

Avevo dieci anni i primi giorni di ottobre del 1985, ho un ricordo vago di allora. Non erano vaghe, invece, le parole di Antonio Cederna (intellettuale e archeologo) quando a pagina cinque nella sezione Cronaca de La Repubblica scriveva “Quello che ormai appare inammissibile è che tutti: stato, regione, provincia, soprintendenza eccetera continuino a ignorare Ocriculum, e non intervengano con decisione ad assicurarne la salvaguardia permanente e la pubblica accessibilità: insomma che non provvedano a creare un vero e proprio parco archeologico”.

Erano quelli gli anni tristi del dissesto economico del nostro Comune, erano quelli gli anni in cui, gli amministratori del tempo, erano riusciti a far tanto male da ridurre la nostra Otricoli a essere gestita da un commissario che (ahi noi!) avrebbe venduto, negli anni successivi, beni pubblici per ricoprire i debiti di una gestione che aveva portato il nostro municipio a essere il 13° Comune con il debito pro capite più alto d’Italia.

Ed ecco che arriviamo a oggi (“Nihil novum sub solem” direte voi), ecco che dopo anni di sacrifici, dopo anni che hanno visto gli Otricolani (quelli con la “O” maiuscola) lavorare e rimboccarsi le maniche per ripartire e crescere, proprio oggi: la stessa banda di persone, mossa da chi sa quali presupposti, riesce a vendere fumo a un gruppo politico di Terni che, senza conoscere la nostra storia, le nostre tradizioni e la nostra cultura, rilascia dichiarazioni fuorvianti e scredita l’operato di anni di buona amministrazione che ha portato risultati oggettivi riconosciuti da tutte le componenti politiche e sociali del nostro territorio. Solo per citare una delle persone, che in merito, ha una certa rilevanza: la Dott.ssa Luana Cenciaioli della Sovrintendenza per i beni archeologici dell’Umbria concludendo una sua recente relazione sul Parco Archeologico di Otricoli scrive:

“Sono anni che il Comune di Otricoli con l’aiuto di volontari, archeologi e studiosi ha svolto lavori di manutenzione dell’area e scavi […] con l’iniziativa Ocriculum AD CLXVIII l’area è stata aperta al grande pubblico riscuotendo un grande successo […] i rapporti con il Comune sono di collaborazione estrema e senza non riusciremmo a controllare una zona così lontana, con le esigue finanze dello Stato”.

Negli ultimi anni l’area è stata illuminata, circoscritta, restaurata e soprattutto resa fruibile con un dispendio di investimenti senza precedenti per una realtà piccola come la nostra. E’ inaccettabile l’immotivato comunicato di Casapound soprattutto nel rispetto delle decine di persone che volontariamente sono vicine all’amministrazione comunale per mantenere pulito e vivo un sito che rappresenta la nostra storia e la nostra identità. I nostri volontari non hanno bandiere politiche ma solo amore per le proprie radici e, anche grazie a loro, oggi il nostro parco conta circa 15.000 visitatori all’anno a fronte delle poche centinaia di qualche anno fa.

Alcune foto, scattate ad arte, in un parco di 36 ettari non possono inficiare il lavoro e il buon nome di una intera comunità che vede svilito il proprio sforzo da persone disfattiste, che vorrebbero riportare Otricoli indietro di anni, anni che nessuno rimpiange.

Caro sign. Piergiorgio Bonomi venga a trovarci, parli con noi ma, ancora prima con i nostri cittadini: non troverà su questo argomento divisioni politiche o dubbi sul lavoro di crescita esponenziale che il nostro parco ha avuto negli ultimi anni, e questo perché tutti (tranne i soliti noti) si sentono parte integrante di questa rinascita. Casapound sta dando voce a 10-15 persone che tentano di vanificare il lavoro di una comunità ed io, nel rappresentarla, la invito ad informarsi in maniera adeguata, a venire di persona, a confrontarsi “de visu” con la nostra realtà, prima di arrivare a conclusioni frettolose e qualunquiste che mostrano all’opinione pubblica una realtà distorta e non veritiera.

Le dico di più, sign Bonomi: venga ora, poi torni a dare una mano a noi e a tutti i nostri volontari a tener pulita e curata la nostra area, nelle “giornate ecologiche” che spesso organizziamo. Magari con il vostro aiuto anche le piccole imperfezioni che ha rilevato saranno superate ed il prossimo anno potrà sentirsi anche lei orgoglioso di questo Parco Archeologico, come lo sono io e tutti i miei concittadini che hanno a cuore la nostra Ocriculum.

IL SINDACO

Nico Nunzi

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: