LETTA L’UOMO DELLE BALLE CHE DURANO UN MINUTO

di Ciuenlai

Non se ne può più. Come apri la televisione ti propinano Letta che spara balle prima, dopo e durante i pasti. Lo fa dal palco di Comunione e liberazione e di qualche festa del Pd. Lo fa da “soldato” dall’Afghanistan. Pontifica dall’Estonia la mattina e da Bruxelles il pomeriggio. Ci fa il pistolotto dalla Slovenia e dopo 12 ore con un altro elmetto, da buon parroco democristiano, ci da la benedizione e recita la predica dai cantieri dell’expo di Milano, per poi ripetersi di notte alla festa dei montiani. E lo fa con proclami e “panzane” che fanno impallidire quelle di Berlusconi, da cui ha imparato la tecnica della “realtà virtuale” da contrapporre a quella vera. Vuol farci credere che il peggio è passato. Ma purtroppo per lui, nonostante l’oscuramento a reti unificate, questa montagna di “innocenti bugie”i vengono smentite a stretto giro di posta dalla realtà e soprattutto dai dati, sui quali c’è poco da gioire e molto da preoccuparsi (soprattutto per la povera gente) :
Ve ne diamo un piccolo saggio :

13 maggio 2013 – Letta “Entro 100 giorni aboliremo il finanziamento pubblico ai partiti e cambieremo la legge elettorale».
Ne sono passati 124 e i due provvedimenti sono ancora al palo

6 agosto – Letta: “Italia vicina alla fine del tunnel”
12 settembre – Rehn: commissario europeo agli Affari economici “l’economia italiana non va”;

7 settembre – G20, soddisfatto Letta: “non siamo più i sorvegliati speciali d’Europa”
13 settembre – Da Francoforte arriva un monito al governo italiano – Draghi avvisa Roma: rischiate di sforare il 3% del deficit;
13 settembre – Crisi, Rehn: commissario europeo agli Affari economici : “I dati dell’Italia non sono buoni”.

Tutto questo viene supportato da una gigantesca macchina di propaganda alimentata dal 90% dei media di ogni tipo, che al termine della sparata fanno dire al Premier la solita ed immancabile frase : Comunque la pensiate, arrendetevi perché “ Non ci sono alternative alle larghe intese e far cadere il Governo sarebbe una follia e un disastro per il paese”. A proposito di conflitto d’interessi… ( perché di fatto è una minacciosa dichiarazione di inamovibilità coatta). Per la serie “dopo di me il diluvio” e “speriamo che arrivi”…….

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: