Esclusivo: Crisi al Comune di Cannara… la parola al “Sindaco dimissionato” Giovanna Petrini che ne ha per tutti

di Francesco La Rosa

Giovanna Petrini

Giovanna Petrini

Brutta pagina quella che è stata scritta sulle dimissioni “spintanee” del sindaco di Cannara, e ancora più inspiegabile che tutto ciò si è verificato a pochi mesi dalla scadenza della sindacatura. Perché questa fretta? E cosa succederà adesso? Ne parliamo con Giovanna Petrini sindaco uscente.

Sindaco può aiutarci a capire cosa è successo?

Alcuni consiglieri ( 3 della maggioranza e 6 dell’opposizione) sono andati dal notaio per sottoscrivere le dimissioni. Sulla lettera c’è scritto per intercorsi motivi personali. E poi uno di loro l’ha consegnata al protocollo del Comune e di fatto ciò mi ha impedito di convocare il consiglio ed il prefetto di conseguenza ha sospeso il consiglio comunale in attesa della delibera del ministero per la nomina del commissario.

Entriamo nel merito, cosa le hanno contestato?

Da quello che ho letto, i consiglieri del Pd mi contestano una gestione autoritaria, fatta con fedelissimi senza confrontarmi con il partito. La minoranza invece … che non è stato fatto nulla delle cose a loro dire necessarie per evitare lo sfascio. Ma bisogna ricordare che l’opposizione non ha mai presentato un emendamento al bilancio, una proposta alternativa, e questo mi fa capire le motivazioni delle dimissioni.

In un recente intervento però,  Lei ha sollevato problemi di moralità all’interno del comune, può essere più esplicita?

Di questo sono a conoscenza tutti i cittadini di Cannara, ci sono state anche delle interpellanze al consiglio comunale prima che diventassi sindaco nel 2004. da parte mia posso dire che io ed i miei assessori non possediamo lotti di terreno resi edificabili da noi stessi, non abbiamo mai assunto in comune parenti  o “altri”, mentre so per certo che “altri” non possono dire altrettanto, e noi forse avremo commesso degli errori, ma sotto l’aspetto morale siamo inattaccabili.

Torniamo ai consiglieri dimissionari, mi risulta che sue recenti dichiarazioni li abbiano classificati “una lista elettorale pronta”, ma non le sembra una forzatura visto che appartengono a partiti diversi?

E non le sembra una “forzatura” quello che hanno fatto?  Firmando le dimissioni tutti insieme dal notaio e delegando poi un loro rappresentante per portarle al protocollo? Si, è il mio pensiero, è sembrato che nessuno si fidasse dell’altro , ed è proprio la figura del notaio ha certificato l’alleanza.

Avendo toccato con mano le difficoltà di guidare il Comune perché non si è dimessa prima?

Io ho ricevuto l’incarico di sindaco dai cittadini, e a questi dovevo l’impegno di realizzare il programma previsto senza tenere conto di interessi di bottega, e spero che alle prossime elezioni i cittadini possano decidere bene tenendo conto di quello che è successo.

E adesso? Che farà Giovanna Petrini? Continuerà a fare politica? E il Pd a cui è stata tanto legata?

Certamente non mi disinteresserò delle sorti del mio comune, anche se non avrò alcuna carica, politicamente queste situazioni le ho sempre segnalate al Pd , specialmente dal 2009 quando accanto alle due liste tradizionali centrodestra e centrosinistra, qualcuno ha presentato una lista civica appoggiata in parte dal Pd, oggi mi corre l’obbligo segnalare che all’epoca dei fatti il Pd è stato “assente”.

Quindi la crisi che è sfociata nelle dimissioni in massa, nasce nel 2009?

Beh gli anni nei quali ho subito le pressioni maggiori e le accuse davanti alla magistratura contabile sono state fortemente stimolate dagli stessi consiglieri della”mia” maggioranza, ma l’inizio della crisi è stata causata dalla mia scelta di revocare la delega ai Lavori Pubblici all’assessore Barontini, questo di fatto è stato il primo atto per lo smontaggio dei piani che questa parte del Pd aveva in mente per le prossime elezioni e non avere un Barontini in giunta che non poteva più influire e riportare all’esterno tutto ciò che era in discussione in giunta e impedirgli di esercitare il potere di rinviare le decisioni che non lo vedevano, per suoi motivi personali, favorevole. Non dobbiamo dimenticare che le discussioni in giunta vertevano sui punti del programma de Pd e sottoposto agli elettori.

Quindi queste riunioni sul piano programmatico erano molto intense e partecipate…

Intanto devo dire che spesso le riunioni di giunta duravano dieci minuti, perché qualcuno dichiarava frequentemente di avere impegni extra e per venire incontro a questi “legittimi problemi” abbiamo accettato di convocare la giunta in giorni diversi. Voglio aggiungere,  con dispiacere, che alcuni componenti brillavano per la propria sistematica assenza e quando presenti per il “silenzio”.

Il suo partito di riferimento, il Pd , in questi ultimi giorni è stato silente oppure che lei sappia qualcosa si muove?

Mi giungono notizie che la segreteria regionale ha coinvolto il comitato provinciale per valutare questa grave situazione. Ma sono solo Notizie nulla di ufficiale.

A questo punto Le chiedo … che senso ha avuto tutto questo a pochi mesi dalle elezioni? E che danni secondo Lei ha ricevuto il comune di Cannara?

L’unico risultato  che oggi posso vedere  è che il comune perderà moltissime opportunità come la partecipazione al PUC ( Piano Urbano Complesso) che avrebbe potuto portare un milione di euro alla nostra comunità e la partecipazione al bando dei “6.000 Campanili” che aiuta i comuni sotto i 5.000 abitanti come Cannara, anche questo di un milione di euro per i progetti presentati. Il terzo motivo, è che per colpa della Tares, che aumenterà sicuramente del 20%  per scelta governativa, speravo almeno che grazie alla raccolta differenziata che ha raggiunto a Cannara un buonissimo livello, potevamo risparmiare ai cittadini un nuovo aumento della tassa sui rifiuti rispetto al 2012.

Per finire… le spese di giudizio davanti alla magistratura Contabile di chi sono a carico?

Ufficialmente tutti gli amministratori pubblici sono tutelati da una assicurazione, ovviamente fatto salvo l’aspetto penale, ma in questo momento le stiamo sostenendo di tasca nostra.

Tag: , , , , , , ,

2 Risposte to “Esclusivo: Crisi al Comune di Cannara… la parola al “Sindaco dimissionato” Giovanna Petrini che ne ha per tutti”

  1. sere Says:

    I soliti intrighi dei partiti e quello che è grave è quello all’interno di un partito in cui si è esponente e quindi rappresentante con carica:Rispecchia chiaramente la situazione Italiana che ci ha portato allo sfascio. E per chi non fa politica non è facile da comprendere le varie correnti e Simpatie che si creano all’interno di un partito…..e il fatto che ognuno remi in proprio molto spesso!

    "Mi piace"

  2. E' impossibile avere la verita' dal politico!! Says:

    Non lo dico con cattiveria. Io pero’ l” ho subito e molte, moltissiome volte ?? Nessuno potra’ mai sapere la verita! Solo i potenti della Terra.

    gradiremmo la firma grazie

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: