ARTE. mostra a Roma di opere di Emilio Greco, i Segni e le Forme

emilio_greco_i_segni_e_le_forme_large16/10/2013 12/01/2014

In occasione del centenario della nascita di Emilio Greco, Londra, Roma e Catania rendono omaggio al Maestro con una serie di eventi organizzati dagli Archivi Emilio Greco in collaborazione con Il Cigno GG Edizioni di Roma.

I primi appuntamenti sono state le due mostre al Museo dell’Opera del Duomo di Orvieto (22 giugno 2013) e di Palazzo de’ Mayo a Chieti (29 giugno 2013).

Il Sindaco di Catania Enzo Bianco, subito dopo il suo insediamento, ha posto fra le priorità culturali dell’amministrazione la preparazione di alcuni grandi eventi, che si svolgeranno entro la fine dell’anno, per celebrare Emilio Greco nella sua città natale, fra cui l’intitolazione di una piazza del centro storico di Catania all’artista, la riapertura del Museo Emilio Greco e la collocazione di un’opera del Maestro nel Palazzo degli Elefanti (sede del Municipio di Catania n.d.r.).

Il 24 settembre la mostra “Emilio Greco: Sacro e Profano”, a cura di Roberta Cremoncini e Federica Pirani, è stata inaugurata all’Estorick Collection of Modern Italian Art di Londra – che ospita per la prima volta una mostra di scultura – dove resterà fino al 22 dicembre.

Dal 16 ottobre, sarà il Museo di Roma Palazzo Braschi a dedicare al Maestro siciliano una mostra, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con i Servizi Museali di Zètema Progetto Cultura.

L’Estorick Collection of Modern Italian Art di Londra, la cui collezione è stata creata negli anni Cinquanta da Eric Estorick (1913-1993), esporrà dal 24 settembre al 21 dicembre 2013 circa cinquanta opere, sculture in bronzo e disegni. In mostra, fra le altre, opere preparatorie per le monumentali porte in bronzo del Duomo di Orvieto, cui l’artista lavorò dal 1959 al 1964. La selezione dei lavori evidenzia il costante universo artistico del Maestro scomparso nel 1995, nella diversa declinazione delle tecniche utilizzate. I disegni sono sculture nell’evocazione dei volumi, la profondità del tratto, l’esplorazione dello spazio fra le forme; mentre le linee scultoree richiamano le dense ombreggiature dei disegni.

Il Museo di Roma Palazzo Braschi ospita invece, dal 16 ottobre 2013 al 12 gennaio 2014, nove sculture monumentali di Emilio Greco – sei nel cortile recentemente restaurato e riaperto al pubblico e tre nelle salette interne – ed una selezione di circa trenta disegni. In contemporanea a questa inaugurazione, i Musei di San Salvatore in Lauro esporranno una selezione delle incisioni più significative del Maestro catanese.

Gli eventi di Londra, Roma e Catania sono momenti culminanti delle celebrazioni organizzate, per i cento anni della nascita dell’artista, dagli Archivi Emilio Greco – presieduti dalla figlia dell’artista Antonella Greco – sotto l’egida di un autorevole Comitato Scientifico.

Dal martedì alla domenica  ore 10.00 – 20.00.
La biglietteria chiude alle 19.00.
Chiuso il lunedì, 25 dicembre e 1 gennaio

Informazioni: tel. 06 0608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00

Tag: , , , , , , , , , ,

Una Risposta to “ARTE. mostra a Roma di opere di Emilio Greco, i Segni e le Forme”

  1. bettatintillini Says:

    L’ha ribloggato su Benedetta Tintillini|Umbria e cultura.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: