Giorgio Corrado: Lettera di fine anno ai perugini

Carissimi perugini,

Come ogni anno è tempo di dare conto ai cittadini di quanto si è fatto per la città. L’attuale Amministrazione ha pesanti responsabilità per aver aumentato il carico fiscale IRPEF, IMU, la tassa sui rifiuti, senza aver ridotto significativamente la propria spesa corrente.

L’esempio più eclatante ed emblematico di questa situazione grave e contraddittoria è dato dal “caso Cartasegna”. L’ex Avvocato del Comune, oggi in pensione, risulta il dipendente comunale che gode a livello nazionale della più elevata pensione, oltre 24.000 euro netti al mese, frutto degli incarichi legali conferitigli “ad personam” dall’ex Sindaco Locchi.

Così, nel mentre si chiedono ulteriori sacrifici ai perugini, l’Amministrazione comunale paga ad un proprio ex-dipendente la pensione più elevata d’Italia. A Perugia gli investimenti pubblici sono letteralmente crollati, si continua a versare alla Società Minimetrò oltre 10 milioni di euro all’anno per il famigerato “bruco mela”!

I problemi legati alla sicurezza in città e al dramma della droga sono sotto gli occhi di tutti e non sono certo le parole rassicuranti del Sindaco a darne soluzione.

Dai banchi dell’opposizione, con ben 122 presenze, ho cercato di alzare alcuni veli e portare alla luce episodi e fatti per nulla trasparenti, attraverso la presentazione di 13 atti, tra mozioni, interrogazioni e ordini del giorno e ad oltre 20 interventi sugli organi di informazione. Particolare risalto credo che meritano gli interventi fatti in merito ai concorsi indetti dall’AFAS (Farmacie comunali) e a quello, molto anomalo, indetto dal Comune, che ha visto paradossalmente ben tre vincitori per un solo posto!!!

Sulla critica situazione di “Umbria Mobilità” sono intervenuto reiteratamente così come ho investito la Commissione di Controllo e Garanzia  perché si faccia chiarezza sulle principali gare pubbliche bandite dal Comune, che hanno visto sempre un solo ed unico concorrente!

Sulle pratiche urbanistiche ho posto particolare attenzione, per cercare di evitare, nei limiti  del possibile, il malgoverno del territorio. Posso dire con soddisfazione di essere riuscito ad evitare che l’opera del Centro Tennis di Colombella, costruita tutta abusivamente molti anni or sono, ma solo di recente accertata, venisse impropriamente ed illegittimamente sanata come proposto dalla Giunta comunale e come approvato all’unanimità in Commissione Urbanistica.

L’ultimo mio atto in ordine di tempo ha riguardato la richiesta fatta alla Giunta di attivare la Polizia Municipale per effettuare immediati e capillari controlli in città, specificatamente alle attività commerciali e produttive gestite dalla comunità cinese, perché non si verifichi anche a Perugia quanto è drammaticamente avvenuto a Prato.

Cari perugini, è augurabile che nel prossimo anno 2014 ci possa essere finalmente la svolta decisiva per una nuova e diversa amministrazione della città, per darle quel posto e quel ruolo che Perugia sicuramente merita

Buon Natale a tutti

Giorgio Corrado – Consigliere Comunale    

Annunci

Tag: , , , ,

Una Risposta to “Giorgio Corrado: Lettera di fine anno ai perugini”

  1. luciano Says:

    Pensione d’oro ? ma ! a livello nazionale vari personaggi tra politici o amministratori hanno maturato super liquidazioni e relativi trattamenti pensionistici di ben diversa portata, quindi non rimango affatto sorpreso. Spero solo che in futuro una maggiore chiarezza possa rappresentare queste esagerate prebende come reali e giuste.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: