San Bevignate, Rocco Valentino (F.I): ma dove erano nel 2007 le associazioni che oggi protestano?

forza_italia_ logo “Sono veramente esterrefatto, perplesso e indignato per le polemiche nate in questi giorni intorno al mega-progetto di residenza degli studenti che dovrebbe sorgere in via Enrico del Pozzo, davanti all’ex chiesa templare di San Bevignate a Perugia”. Così il consigliere regionale Rocco Valentino (Forza Italia) che spiega: “Nel 2007
siamo stati lasciati da soli, talmente soli che nessuna associazione, nessun politico o cittadino perugino presentò osservazioni alla variante che permetteva quello scempio urbanistico nella nostra bella Perugia. Ed ora che
i buoi sono scappati dalle stalle, tutti si accorgono dell’operato dell’attuale sindaco, e allora assessore  all’urbanistica, Boccali”.
Valentino dice di essere “esterrefatto” per vari motivi. “In primo luogo perché con un ritardo di ben 7 anni sia le associazioni ambientaliste che qualche politico finalmente si rendono conto che le battaglie fatte allora dall’opposizione di centro destra in Consiglio comunale erano giuste. Era il lontano 2007 – aggiunge – e conducemmo da soli contro l’allora assessore all’Urbanistica, e attuale sindaco, Boccali, una dura
battaglia istituzionale”.
L’esponente di Forza Italia sottolinea che all’epoca dei fatti “né l’Italia dei Valori, né i Verdi e Rifondazione comunista votarono contro quella delibera in variante al Piano regolatore, (la 138 del 2007), anzi, la
sostennero con forza e determinazione. Nessuno s’indignò per lo scempio che si sarebbe fatto accanto ad una chiesa costruita a metà del’200.
Quindi non capisco – sottolinea Valentino – come mai i partiti di maggioranza prima votano a favore e dopo anni un loro collega, consigliere regionale dello stesso partito, critica così decisamente le loro posizioni: non si può essere maggioranza e opposizione nello stesso tempo. Non si può in Comune votare a favore ed in Regione criticare l’operato del proprio partito”.

Annunci

Tag: , , , , ,

Una Risposta to “San Bevignate, Rocco Valentino (F.I): ma dove erano nel 2007 le associazioni che oggi protestano?”

  1. stelladora Says:

    Mi sorprendono, le reazioni del Consigliere Rocco Valentino, visto che anche lui era presente in quel Consiglio del 7 maggio 2007, deliberava con la n. 73, le decisioni per la costruzione del nuovo complesso collegio per studenti. Non sappiamo se anche lui era fra i votanti favorevoli e qualche dubbio ci sorge, visto che non siamo a conoscenza di battaglie dell’opposizione per contrastarne il progetto. Altrettanto discutibili sono le sue perplessità, sulle mancate reazioni da parte delle varie associazioni ambientaliste e di tutela del patrimonio. Non credo che questo progetto sia stato discusso alla luce del giorno, con trasparenza e coinvolgimento dell’opinione pubblica. Oggi i tanti che contestano il progetto, ne sono venuti a conoscenza grazie alla denuncia di Italia Nostra e non credo che la tempistica sia da collegare alla campagna elettorale in corso, ma solo perché adesso sono iniziati i lavori, in sordina semplicemente con l’abbattimento di piante che i distratti cittadini, non potevano comprenderne le ragioni…. Tra l’altro vogliamo ricordarle, caro Consigliere, che nell’affolata assemblea che si è tenuta il 26 febbraio presso la Provincia, c’erano numerosi cittadini di tutti gli schieramenti politici, di Destra e di Sinistra, nessuno approvava quanto sta succedendo con il progetto in questione. Non Consigliere Rocco, lei ci sta trattando, con severo monito, come degli infedeli sudditi di S.M. il Principe Wladimiro, che oggi è ancora difeso soltanto dai suoi fedeli scudieri; che si annidano nelle file di maggioranza e di opposizione. Ma il Popolo sovrano, caro Consigliere, non vuole più sottostare ai soprusi del Principe e della sua corte. Un suggerimento da modesto cittadino, per quanti nelle file dell’opposizione, veramente vogliono contestare il discutibile progetto, perché non utilizzare questa vicenda come arma di contrasto in questa campagna elettorale. Forse denunciandone ad alta voce lo spregio che si vuole fare alla nostra Città, il nostro amato Principe potrebbe inciampare nel suo percorso trionfale alla sua re incoronazione. Mi perdoni Consigliere, per la mia insolenza, io sono uno dei tanti cittadini disobbedienti, che parlano anche nell’ora di silenzio. Grazie da parte di quel r……. di quel Principe sovrano.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: