ALFABESTORIA, UNA STORIA CHE SEMBRA UNA FAVOLA di Costanza Bondi

alfabetoRecensione di Paolo Ortenzi

Non è un libro impegnativo, ve lo dico subito.

È scritto in maniera semplice, piana, comprensibile anche a un bambino.

E cosi, infatti, deve essere un libro di divulgazione su ciò che costituisce la base di una cosa importantissima: la capacità di trasmettere conoscenza in maniera scritta, cioè il linguaggio.

Nonostante ciò, e nonostante l’Autrice si affanni a dire che NON è un libro scientifico, ALFABESTORIA è scritto in maniera puntigliosa e accurata, fornendo sempre spunti vivaci e puntuali.

Il libro si può fondamentalmente suddividere in tre parti:

– La Storia dell’alfabeto che tutti usiamo per comunicare (almeno nei popoli che utilizzano l’alfabeto latino…);

– L’elenco delle lettere dell’alfabeto analizzate una per una, con origine, pronuncia, eventuale uso nella simbologia matematica, fisica o altro, con tante annotazioni curiose, completo di schema grafico, molto semplice che ne fa delinea l’evoluzione nel tempo e i passaggi nelle varie lingue;

– Le appendici (io non sapevo che cosa fosse una palatale fricativa…).

In ALFABESTORIA traspare tutto l’amore della Bondi per il linguaggio e i suoi strumenti scritti, uno strumento affinato con il tempo, che ha subito varie trasformazioni (vedi la digressione dell’uso della scrittura con i moderni mezzi di comunicazione, per es. gli SMS dei cellulari o in social network stile twitter…).

Noi lettori (e autori per chi scrive) usiamo l’alfabeto tutti i giorni per far vivere le nostre storie preferite, diffondere un’idea, tenerci in contatto con i nostri cari e con gli amici. Se paragoniamo il linguaggio ad una casa (il paragone NON è mio ma sempre della Bondi… ) l’alfabeto ne costituisce i mattoni.

Possiamo benissimo vivere in una casa o edificarla senza sapere da dove vengono quei mattoni, che percorso hanno fatto per assumere quella forma.

Ma sapere invece a cosa sono collegati quei segni e perché sono fatti in quel modo dà un gusto assolutamente diverso e unico nell’usarli per nostro diletto.

Io l’ho scaricato su Kindle (4,99 Euro da Amazon.it ma è disponibile a 13 euro anche in formato cartaceo, 165 pagine) e mi ha accompagnato piacevolmente al lavoro per un’intera settimana.

Lo consiglio vivamente. Mi piace.

Leggi

http://wsimag.com/it/cultura/9216-women-at-work

Guarda

https://www.youtube.com/watch?v=kzcxFDbRbK4

Info e acquisti

http://www.alettieditore.it/emersi/2014/bondi.html

 

 

 

Tag: , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: