Todi nel Cuore: 2 defibrillatori in dono al Liceo Jacopone

Clicca l'immagine per ingrandire

Il prossimo 20 dicembre 2014, nella mattinata, avrà luogo, presso il Liceo, un corso di formazione all’utilizzo del defibrillatore, in occasione del quale saranno formati 25 nuovi rianimatori laici, tra i quali un gruppo di ragazzi dell’ultimo anno di Liceo, ai quali verrà rilasciato un attestato valido a tutti i fini di legge. Verranno poi consegnati nelle mani del Sindaco di Todi, Carlo Rossini, due nuovi defibrillatori destinati alle due sedi del Liceo.
Nel pomeriggio poi, presso la Sala del consiglio Comunale, avrà luogo la cerimonia consegna degli attestati mentre gli allievi ed ex allievi del corso di musica del Liceo avranno il piacere di esibirsi in occasione del “Concerto degli Auguri”.
Con infinito piacere l’Associazione Ex Allievi del Liceo Jacopone da Todi annuncia un nuovo evento nell’ambito di “Todi nel Cuore”.
Come auspicato, il messaggio di sensibilizzazione sull’importanza di un immediato primo soccorso nei casi di arresto cardiaco è stato raccolto, ed il seme gettato lo scorso Marzo, in occasione della due giorni organizzata dal Rotary Club di Todi e Umbria e Cultura ha iniziato a germogliare.
L’Associazione Ex Allievi del Liceo, entusiasta partner dell’evento di Marzo, come promesso dal suo Presidente dott. Stefano Barlozzari, si è fatta carico di dotare le due sedi del Liceo di un defibrillatore ciascuna, al fine di garantire un ambiente scolastico sempre più sicuro e protetto per tutti i ragazzi ed il personale.
La realizzazione di questo nuovo progetto è stata possibile grazie al determinante contributo del dott. Nazareno Renzo Brizioli, consigliere dell’associazione Ex Allievi del Liceo, alla disponibilità dell’azienda Antonio Vuotto, ed alla generosità dei Soci che si sono fatti carico di contributi straordinari.
Tornerà il prof. Vincenzo Castelli, presidente della Fondazione Giorgio Castelli ONLUS, per fornire il suo prezioso contributo nella formazione del personale ATA, di alcuni studenti dell’ultimo anno di Liceo, nonché di alcuni esponenti dell’Arma dei Carabinieri e del Corpo dei Vigili Urbani, al fine di preparare sempre un maggior numero di “rianimatori laici” in caso di necessità di intervento.
Estrema attenzione è stata posta, come nella precedente edizione, nel coinvolgimento dei più giovani, purtroppo spesso protagonisti della cronaca come vittime su campi da gioco, come Giorgio, il figlio del prof. Castelli, protagonista di una delle storie contenute nel libro “Le Seconde Vite” di Maurizio Righetti, giornalista RAI, anch’egli nuovamente presente in questa occasione, come ulteriore testimonial del successo e dell’importanza dell’iniziativa.
Non è mai eccessivo ribadire come una corretta cultura dell’emergenza sia fondamentale per affrontare celermente e correttamente, attraverso strumenti idonei, situazioni critiche in caso di arresto cardiaco per poter aumentare le probabilità di sopravvivenza.
Gli organizzatori auspicano che questa nuova occasione sia un’ulteriore opportunità di coinvolgimento nel progetto per tutta la città, per far si che il progetto di Todi città cardio protetta si realizzi e sia il frutto di un’azione corale di tutte le realtà cittadine.

Con la collaborazione di www.umbriaecultura.it

Tag: , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: