Capolavori da vedere al Museo del Monastero delle Orsoline di Calvi dell’Umbria

Bruegel - La parabola dei ciechi

Bruegel – La parabola dei ciechi

L’altro giorno ho avuto il piacere di visitare il presepe artigianale in terracotta dei fratelli Raffaele e Giacomo da Montereale della metà del ‘500 e il Museo del Monastero delle Orsoline di Calvi dell’Umbria, accompagnato dal Sindaco reggente Alfio Nesta e dall’Assessore Fiorucci, in cui è custodita anche la prestigiosa collezione Chiomenti – Vassalli. Ho potuto constatare lo straordinario livello delle opere in esso contenute tra cui, la Parabola dei Ciechi di Pieter Brueghel il Giovane, la Maddalena Penitente di Guido Reni, l’Andromeda di Francesco Furini e il ritratto della Regina Cristina di Svezia di Voet. Questo museo è stato ampliato grazie alla straordinaria capacità del compianto Sindaco Lorenzoni che ha dedicato allo sviluppo di questo museo tutte le sue energie, e anche grazie alla profonda generosità dei fratelli Chiomenti. Invito tutti gli umbri a visitarlo e scriverò all’Assessore Bracco affinché la Regione lo promuova per quello che è. Una eccellenza assoluta che richiama già molti visitatori da fuori regione. Sono sicuro che con una maggiore promozione, questo museo può rappresentare uno dei volani del futuro sviluppo turistico della nostra Umbria.

 Raffaele Nevi –  Presidente Gruppo Forza Italia Regione Umbria

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: