CINEMA: UNA “SORPRESA CHE FA RIFLETTERE”

film

di Federico Santoni

Il cinema sicuramente è uno dei modi di trasmissione più popolari e diretti del mondo culturale. L’11 Marzo  di quest’anno presso le sale cinematografiche italiane è uscito un film intitolato “Ma che bella sorpresa”, regia di Alessandro Genovesi. Il cast vede un geniale Claudio Bisio, simbolo di questa commedia a dir poco genuina e molto realistica, che interpreta un professore di lettere affabile e simpatico, il quale viene lasciato da sua moglie in quanto troppo prevedibile e monotono nella sua routine. Inizia così per lui un periodo di crisi talmente forte che arriverà al punto di immaginarsi la famosa “donna ideale”, magistralmente interpretata da Chiara Baschetti, con la quale istaurerà un vero e proprio rapporto di coppia. Servirà a poco l’aiuto offerto dal suo amico e professore di ginnastica, rappresentato da Frank Matano, e dai suoi genitori messi in arte da due grandi del mondo dello spettacolo come Ornella Vanoni e Renato Pozzetto. Personaggio interessante da notare è quello di Giada, qui interpretata da Valentina Lodovini, innamorata pienamente di Guido (Bisio), che man mano lo aiuterà a superare questo finto e problematico amore, riportandolo alla realtà. Molto importante da rilevare è il fatto che quando si prova una vera e propria passione amorosa verso qualcuno o qualcosa, questa presenta due effetti: se ricambiato ci spedisce al settimo cielo, al contrario può benissimo condurci ad un elevato stress e perché no alla follia. La ricerca della persona ideale quindi risulta essere impresa di non facile scopo e il più delle volte reca solo problemi su problemi: la verità in fondo è che la persona giusta non va cercata chissà dove, ma al contrario è più vicina di quanto pensiamo. Proprio come nel film, Guido e Giada sono vicini di casa e ciò che li separa e solo un muro, neanche poi tanto spesso: ed è proprio questo “muro” che ognuno di noi dovrebbe abbattere al fine di superare al meglio tutte le nostre paure e difficoltà, compiendo un gesto da molto tempo desiderato. Questo succede nel film, e proprio perché a volte la vita è come un film, nella realtà occorre riconoscere che il sogno ideale va rincorso sempre e comunque, facendo tuttavia i conti con la vita concreta. In molti tentano di “evadere” dall’odierno vivere in quanto delusi e oppressi da relativi doveri o incubi: la soluzione sta nell’affrontarli con calma e coraggio e un giorno tutto si risolverà. Questa in fondo è la “sorpresa” della vita: che tutto può cambiare in meglio, anche quando nessuno se lo aspetterebbe.

Tag: , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: