UMBRICELLUM – COMITATO PER LA DEMOCRAZIA IN UMBRIA: ILLUSTRATI I MOTIVI DEL RICORSO DI FRONTE AL TRIBUNALE CIVILE DI PERUGIA E LE ALTRE INIZIATIVE GIUDIZIARIE E POLITICHE

Michele Guaitini

Michele Guaitini

Oggi si è svolta una conferenza stampa congiunta del Comitato per la democrazia in Umbria, Scelta Civica, Movimento 5 Stelle e L’Altra Europa-Umbria sull’Umbricellum, la legge elettorale regionale.

La conferenza stampa è stata particolarmente affollata perché dopo l’approvazione della legge, si sono moltiplicate le iniziative per bloccarne gli aspetti antidemocratici e palesemente incostituzionali.

Durante la conferenza stampa sono state raccolte le prime firme di adesione al ricorso da presentare al tribunale civile di Perugia. La raccolta firme continua comunicando  la propria disponibilità inviando una mail all’indirizzo stopumbricellum@gmail.com indicando il proprio nome, cognome, indirizzo, luogo e data di nascita e codice fiscale.
Si riceveranno informazioni su dove e quando poter firmare la delega.
Alla conferenza stampa moderata da Michele Guaitini, portavoce del Comitato, sono intervenuti nell’ordine Filippo Gallinella deputato del movimento 5 stelle e Adriana Galgano deputata di Scelta Civica che hanno illustrato le iniziative parlamentari per sollecitare il governo ad impugnare la legge regionale.

E’ intervenuta anche il consigliere regionale Sandra Monacelli che ha sottolineato come la vicenda parlamentare avrà un seguito con altre analoghe iniziative da parte dell’UDC.

E’ poi intervenuto il prof. Mauro Volpi a nome de “L’Altra Europa-l’Umbria”  che ha stigmatizzato la risposta data dal Governo per bocca del sottosegretario Gianclaudio Bressa alle interpellanze presentate alla Camera. Successivamente Luigino Ciotti di Sinistra Anticapitalista ha ricordato che il Comitato nasce da un’esperienza sviluppata in questi ultimi cinque anni da quando cioè in modo Sinistra Critica e Lista Pannella-Bonino hanno dato vita ai primi ricorsi al Tar contro la legge nel 2010 e da soli RadicaliPerugia e Sinistra Critica hanno svolto i primi presidi di fronte al consiglio regionale.

Sono intervenuti gli avvocati Giuseppe Pennino e Michele Ricciardi che, insieme all’avvocato Felice Besostri (già vincitore del ricorso contro la legge nazionale “porcellum”), depositeranno nei prossimi giorni i ricorsi di fronte al Tribunale civile di Perugia con i quali si chiede sostanzialmente di rimettere gli atti alla Corte Costituzionale.

Infine Amato De Paulis, candidato alla Presidenza della Regione Umbria per il movimento Alternativa Riformista Umbria ha ricordato le raccomandazioni del Consiglio d’Europa di non modificare le leggi elettorali nell’ultimo anno di legislatura e come il concetto di premio di maggioranza esiste solamente in Italia e Grecia e Andrea Maori di “radicaliperugia.org” che ha annunciato che il comitato continuerà ad organizzare presidi di fronte al consiglio regionale e che radicaliperugia.org chiederà un impegno ai candidati alla regione di modificare in senso costituzionale e democratico la legge.

Annunci

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: