“Basta clandestini a casa nostra” Candiani attacca Alfano e chiede disobbedienza civile

Riceviamo e pubblichiamo

“Le tende il Governo le pianti in Libia, non a Varese, Como Perugia o Terni”

noi con salvini“Siamo all’invasione e ormai da tempo non c’è più spazio per il buonismo di Alfano e Renzi: un buonismo ipocrita e interessato, peraltro perché poi emerge che alle spalle ci sono cooperative e sedicenti Onlus che lucrano su questi clandestini, portati in Italia con le navi militari. Non un solo clandestino in più deve essere ospitato in Umbria o in Italia a spese di chi tutti i giorni lavora per pagare le tasse e onestamente pensare alla propria famiglia: chiedo a tutti, amministratori in primis, la disobbedienza civile di fronte al nuovo assurdo ordine del Governo che addirittura vuole requisire strutture sul territorio umbro da destinare all’ospitalità dei clandestini. Ancora una volta con queste scelte disgraziate il Governo si presta al disegno criminale e destabilizzante dei trafficanti di persone e dell’Isis”. Stefano Candiani, vicepresidente vicario del gruppo Lega Nord a Palazzo Madama, e commissario della Lega in Umbria attacca frontalmente il ministro dell’Interno e “un Esecutivo che sta mettendo a rischio il vivere civile”. Il senatore evidenzia “il profondo senso di preoccupazione dei cittadini, il senso di paura e precarietà e la contestuale richiesta di dire no a nuovi arrivi”. “I milioni di euro che si vogliono spendere per ospitare chi è palesemente clandestino e oggi si finge profugo – continua Candiani – siano utilizzati per gli esodati, per sostenere chi ha perso il lavoro e per aiutare le migliaia di piccole e medie imprese taglieggiate dalla crisi e dal sistema creditizio”. Chiosa il senatore della Lega: “Le tende per chi sbarca in Italia il ministro Alfano le vada a piantare, sulle sponde del Mediterraneo in Libia.

Stop a TRITON (nuova veste del piano di invasione che è stato Mare Nostrum). è ora di respingere i clandestini sulle sponde africane e di pensai italiani che con redditi da miseria non arrivano più a fine mese.

 

Annunci

Tag: , , , , ,

Una Risposta to ““Basta clandestini a casa nostra” Candiani attacca Alfano e chiede disobbedienza civile”

  1. giuliano Says:

    Come non possiamo condividere questa legittima protesta del senatore Candiani. La demagogia ipocrita dei ben pensanti Catto-comunisti ed irresponsabili esponenti della Destra capeggiata da l’ Alfano, certamente consapevole degli interessi dei suoi corregionali siciliani ad accettare il flusso dei clandestini, per lucrare sui fondi statali e lo sfruttamento della mano d’opera di questi poveri cristi.
    Basta demagogia, il nostro Governo deve costringere gli alleati europei ad agire, se necessario anche con forze di dissuasione alle frontiere marittime e soprattutto nei confronti dei paesi da cui provengono gli immigrati. In attesa quelli già sbarcati in Italia, chiediamo con forza al Vaticano e le organizzazioni religiose di ospitarseli nel suo Stato e strutture conventuali.
    Prima o poi questa disordinata accoglienza creerà malesseri e ribellioni da parte degli italiani, che non possono tollerare l’indiscriminata invasione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: