Ronconi:Chiudiamo i punti nascita che non hannorequisiti della O.M.S.

maurizio ronconi

Maurizio Ronconi

Le drammatiche morti di giovani madri e dei nascituri verificatesi in questi giorni nel Paese, obbligano anche la Regione dell’Umbria a razionalizzare  senza ripensamenti  la rete dei punti  nascita del territorio regionale.

Chiudere  subito tutti i punti nascita che non rispettano i requisiti indicati dalla Organizzazione Mondiale della Sanità. E in Umbria non sono pochi.

Ormai non ci sono  più scuse ma solo grandi e drammatiche responsabilità.

Se anche in Umbria, in un punto nascita senza requisiti, dovesse in modo malaugurato avvenire un incidente, la politica non potrebbe sottrarsi a gravi responsabilità.

Deve essere chiaro che il rischio per la donna e il nascituro è ben superiore se il parto avviene in punti nascita che non hanno i requisiti riconosciuti. Questo va spiegato alla popolazione ma soprattutto assunto da chi ha la responsabilità di governo.

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: