Giovedì 28 gennaio apertura eccezionale per l’Urban di Perugia

coezOn stage Coez, un artista che in Italia si fa sentire, un trentaduenne che sa il fatto suo, un uomo che da non pochi anni gira il nostro paese sulle note delle sue canzoni.
Il suo primo album ufficiale (prodotto da Riccardo Sinigallia) “Non erano fiori” (Carosello Records) è entrato direttamente in top10 della classifica ufficiale GFK restandoci per 4 settimane. Un crossover tra rap e canzone d’autore unico in Italia che ha conquistato le radio (il singolo “Siamo morti insieme” è stato in rotazione su RTL 102.5, Kiss Kiss, 105 oltre a numerose radio locali), la stampa (da Rolling stone a Vanity fair, da Repubblica a il Corriere della sera) ed MTV (è stato scelto come artista del mese di gennaio 2013 e sposato dal canale tematico per tutto l’anno).

go-dugongVenerdì 29 gennaio Friday I’m in rock sarà di nuovo Numbers, lo spin off dedicato alla musica elettronica. In consolle Go Dugong, progetto solista di Giulio Fonseca.
Il suo sound si muove attraverso raffinatezze chillstep, beat muscolari, profondità liquide che poggiano su solide radici hip hop.
“Novanta di Go Dugong non è solo un disco-bomba, Novanta è uno stile di vita, una prerogativa, una generazione. È la Novanta di Milano, famosa linea che con le sue fermate disegna i ghetti della città fino a raggiungere i confini del mondo, una specie di treno per Darjeeling con molte meno simmetrie e molte più distopie. Novanta è un valzer di ritmi, è l’oriente che incontra l’occidente, Kingston Town, Bogotà, Sarajevo, Lorenteggio.
Foto_Fask_mailSabato 30 gennaio il palco dell’Urban ospiterà il concerto del gruppo rivelazione del panorama alternativo italiano: un gruppo che viene da Perugia e che, dopo l’incredibile successo di pubblico nei migliori locali italiani, torna a giocare in casa per una delle ultime date del tour.
Questo “gran final” di tournée è composto da sette date, sette occasioni uniche per salutare e ringraziare il pubblico e celebrare un’annata musicale intensa, di grande crescita di pubblico per la band.
Per questo tour I Fast Animals and Slow Kids proporranno uno spettacolo nuovo da tutti i punti di vista, per questo con loro sarà presente sul palco Nicola Manzan (Bologna violenta) in veste di chitarrista e violinista. Manzan ha già lavorato con la band sia in Hybris che in Alaska ed averlo durante il live sarà il coronamento di questi anni di collaborazioni ed arricchirà questi sette concerti rendendoli unici.
Advertisements

Tag: , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: