NUOVA SOCIETA’ ? LA MACCHINA PER I PIZZICOTTI

pavlov

Ivan Pavlov

La realtà in cui viviamo spaventa per la confusione ed il disordine su cui edifica le proprie basi e le idee che vengono diffuse per porre rimedio agli eccessi o ai difetti, paiono più terrificanti della realtà stessa. Il canone estetico della bellezza moderna ha finora preteso di asserire la propria verità senza dare ricette su come praticarla: tutti in forma, tutti sani, belli, smilzi, eleganti, abbronzati, disintossicati, felici e sorridenti. Non importa se per raggiungere questo paradigma ci si dovrà assoggettare a trattamenti crudeli o rischiosi. Digiuno, bisturi, psicoterapia, farmaci, palestra, l’importante è condividere l’idea della forma perfetta, a qualunque età. Credevamo che fosse proprio così, noi poveri ingenui che abbiamo sempre ritenuto faticoso, perseguire virtù antiche oppure evitare vizi corrosivi nella lotta contro il male, il nulla.

La volontà è stata per millenni l’arma bianca della ragione contro la superstizione, il dubbio, il male. Sbagliato! Adesso c’è  in vendita la macchina per i pizzicotti, il sussidio contro ogni debolezza umana, la stampella per non cadere o ricadere, l’aiuto digitale per la redenzione!

Vuoi dimagrire rapidamente eliminando il compulsivo atteggiamento di svuotare il frigo alle due di notte? Zacchete! Una piccola e fastidiosa vibrazione al polso ed eviterai dopo un po’ anche di entrare in cucina. Vuoi smettere di alzare il gomito dopo avere nascosto la bottiglia al riparo della moglie? Zacchete! Stesso avviso oppure un fischio acuto e passa il vizio, forse. Il demoniaco aggeggio, un braccialetto di materiale plastico, impermeabile, in due colori base, unisex, si trova in vendita in Rete e costa “solo” 199 $. Perché demoniaco? Perché  a seconda di come lo si configuri (esiste un’applicazione per smartphone in tal senso) può rilasciare vibrazioni, suoni, scosse elettriche e si spera anche…minacce verbali in un futuro: come un demonio implacabile ti rammenta di continuo il tuo fallimento. Inutile dire che l’idea sfrutta la scoperta del patologo russo Pavlov (da cui il nome del riflesso neurofisiologico negli esseri viventi) e si basa sul condizionamento indotto in un essere vivente (lui provò sui cani, ma non è detto che non si possa provare sull’uomo, infatti…) per cui ad un dato richiamo (suono) collegato con una somministrazione di cibo, si scatena un riflesso gastro-salivare che prepara alla digestione, per cui dopo un po’ (condizionamento!) lo stesso riflesso si scatenerà anche se al suono non si somministrerà più il cibo. Basta la parola! Pavlov. Ecco il nome dell’aiutino per rigare diritto! La soluzione all’annoso problema del libero arbitrio, della iniziativa della volontà. Per ogni vizio c’è la soluzione, per avere una società perfetta: alcoolisti, tossicodipendenti, fumatori, onicofagi, onanisti, stupratori, ladri, bugiardi incalliti: via tutti i sensi di colpa e le frustrazioni! La risposta dell’uomo ai dieci comandamenti: perfino Dio sarebbe contento. Aiuto! Voglio fuggire da questo mondo in cui tutti mi dicono di volermi aiutare a fare il bene e a farlo bene. Voglio rimanere vittima dei miei difetti e, se vorrò e se potrò, riuscire a modificarli, ma non desidero essere vittima delle virtù imposte. Vorrei lavorare sulla materia di cui è fatta la mia libertà e se non riuscirò, vorrei pagare il fio per quello che avrò meritato. Se questo è l’entusiasmo per il progresso umano, allora voglio dubitare del progresso e proteggere la nostra civiltà da tanto entusiasmo. Questo marchingegno che a molti apparirà interessante, innovativo, semplice nella sua singolarità in realtà rappresenta l’iniziale catastrofe per una umanità alla ricerca di un padrone cui assoggettarsi. Prevedo già una macchinetta per disassuefarci dalle riconquistate virtù.

MASSIMO CAPACCIOLA

Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: