ANCHE NOI VOGLIAMO SERENAMENTE FREQUENTARE, I GIARDINI DEL FRONTONE ANCHE CON I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE

frontUna delle soluzioni al degrado delle aree verdi, oltre a ripristinare le regolari manutenzioni, sarebbe quella di renderle più accessibili e frequentabili, a tutti i cittadini, non solo i pensionati che ci trascorrono ore di svago, ma anche, per tanti, proprietari di cani, che frequentandole, sono per loro un’occasione di socializzazione, come per gli stessi Amici a 4 Zampe.

I Giardini del Frontone, luogo simbolo, preferito dai cittadini del Borgo Bello, specialmente durante il periodo estivo, sono frequentati da un gruppo, di arzilli e chiassosi pensionati, che qui vi si radunano, intorno a tavolini, con le seggiole improntate al cinema all’aperto, per trascorrere ore, a gareggiare, nelle interminabili partite a briscola.  Peccato che troppo spesso, il rumoroso gruppetto della briscola, si mette a manifestare il loro fastidio intollerante, nei confronti degli altri, abituali frequentatori dei Giardini del Frontone, che qui ci vengono per portare i loro Amici a 4 Zampe.

E’ vero che ogni tanto, alcune vivaci 4 Zampe, profittano di questo momento di svago, per giocare fra loro, rincorrendosi, lungo i viali e gli spazzi aperti circostanti.

Disgraziatamente a volte può succedere, che alcuni di questi cani in libertà, si avvicinano troppo ai tavolini degli arzilli pensionati, troppo impegnati nella briscola e, alcuni di questi, tengono strettamente legate al loro fianco, i loro poveri cagnolini, così sacrificati, dal non poter giocare con gli altri cani in libertà.

Allora può succedere, che l’avvicinarsi ai tavolini, degli altri cani in libertà, tra questi e i poveri segregati ai tavolini, si sfogano abbaiando, trasformandosi in possibili baruffe.

Questo è quanto è successo, nei giorni scorsi, tra un cane in libertà e quello segregato, dalla sua padrona, impegnata alle carte.   Apriti cielo, la stessa padrona del cane immobilizzato, una ben nota Capo popolana del quartiere, ha cominciato a inveire con voce rabbiosa, incitando anche i compagni di gioco, contro gli incauti proprietari dei cani in libera passeggiata, per essersi troppo avvicinati, ai loro tavolini da gioco.

Certo, le fragorose proteste, per futili motivi, degli arzilli giocatori delle carte, contro gli altri frequentatori dei Giardini del Frontone, non sono un bell’esempio di civile convivenza, che il buon senso, dovrebbe invitare sia gli uni sia gli altri a più tolleranza e il reciproco rispetto.

A questi si aggiungono, di volta in volta, altri episodi, come quando, la presenza della grande vasca, diventa un’attrazione per simpatiche 4 Zampe che, specialmente durante la stagione estiva, inavvertitamente si precipitano nell’acqua per giocare e rinfrescarsi.

Se in quel momento sono presenti anche gli arzilli giocatori della briscola, questi cominciano a sollevarsi fragorose proteste, contro i proprietari di cani, perché lasciati liberamente sfogarsi, nella loro naturale attrazione per l’acqua.

Al contrario dallo stesso gruppetto di giocatori, non sollevano proteste, quando nei pressi della stessa vasca, alcune mamme, accompagnando i loro pargoletti, li lasciano liberamente divertirsi, gettando i sassolini contro i pesci, senza che abbiano una minima reazione, nei confronti dei maleducati genitori, magari invita doli pacatamente, ad avere più rispetto, nell’educare i loro pargoletti, nei confronti dei poveri natanti della vasca.

Ancora una volta, dovrebbe intervenire il buon senso, ad invitare tutti, al reciproco rispetto e tolleranza, sia per la presenza dei cani, che qui vengono accompagnati, dai loro padroncini, anche se a volte, sono brevemente lasciati sciolti, questo specialmente alla  presenza di bambini o di persone fragili.

Ovviamente tutti i cani devono essere ben sorvegliati, dai loro padroncini consapevolmente responsabili, conoscendone i loro istinti, carattere e sciabilità.

Un invito, nello stesso ambiente, vogliamo rivolgerlo ai tanti “cinofobi intolleranti”, ad evitare strumentali polemiche, nei confronti dei proprietari di cani, ai quali spesso si rivolgono, scontrosamente, per invitarli ad usare guinzaglio e la museruola, anche quando sono in presenza, di evidenti mansuete bestiole.

Questo invito che mi è stato personalmente rivolto, da alcuni occasionali cinofobi, presso gli stessi Giardini del Frontone.  Mi è difficile comprendere, queste reazioni, poiché qui ci vengo abitualmente ogni giorno e tutti conoscono, il carattere dolcissimo del mio labrador.

Giuliano Cianelli

Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: