POLITICA: LE IDEE PURE NON HANNO SAPORE

ghigliottinaPremetto di non avere voglia (non ne sono più capace) di invischiarmi in dibattiti a sfondo politico, di quella politica “politicante” che trova ampia ospitalità nel gossip televisivo diurno e notturno. Una considerazione però urge prepotente, stando dalle notizie che giungono da Roma e dalle stanze segrete della “grillinità” (definizione di fulminante chiarezza anche se orrendo neologismo). Annoto, con un certo divertito disagio, che la teoria filosofica che vede trasparenza ed onestà, doti superiori ed imprescindibili del candidato neofita alla pratica politico-amministrativa, mi sembri essere una panzana priva di senso pratico oltre che una pia illusione di chi, consapevolmente ignorante, sia manipolabile dal primo perverso segnale pubblicitario. Da sempre l’argomento centrale della politica, se cioè, sia preferibile trasparenza ed onestà al binomio competenza e realismo, ha visto schiere di appassionati sostenitori in una lotta feroce senza esclusioni di colpi. Senza risalire a Machiavelli, basti solo pensare al “club dei Giacobini” ed al famigerato Direttorio, che si riuniva a Place de la Concorde, con il boia Sanson che faceva rotolare teste di quei cittadini realisti e competenti, ma non onesti e trasparenti (sosteneva Robespierre). Credo che sostenere il partito dei puri, onesti e trasparenti come gli unici interpreti di una concezione della politica sana e non inquinata dal male, denoti scarse cognizione sulla genesi del male nella natura umana, un’azzardata opinione sul concetto di libero arbitrio ed in definitiva una carente consapevolezza di quanto la responsabilità umana sulla scena della storia, giochi un ruolo nella categoria dell’imprevisto. La politica è un’attività umana che, al pari di altre, tenta di dare soluzioni transitorie e parziali alle eterne domande sul nostro futuro come comunità. Idee nuove ed originali, nella politica così come nella economia, nella filosofia, nella scienza non ce ne sono più e chi crede di inventarne di nuove (onestà e trasparenza al potere!) con tutto il corredo di un proprio linguaggio accattivante e fascinoso, appare come colui che si crede nobile solo perché ha comprato un titolo al mercato delle prebende. Combattiamo invece il male con l’infinita pazienza di chi conosce la fatica del vivere, consapevoli che ogni epoca pur presentando gli stessi vizi, fa nascere formidabili esempi di benefica imprevedibilità. Altro che rendere tutti onesti e trasparenti a forza di regole ed esibizioni di purezza: se in questo mondo, pretendendo un paradiso impossibile, demoliamo il purgatorio, finiremo dritti all’inferno.

MASSIMO CAPACCIOLA 

Tag: , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: