STEFANIA VERRUSO: SOLIDARIETA’ AL CONSIGLIERE VALERIO MANCINI.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

E’ quanto ho voluto rappresentare ieri con la mia visita al Consiglio Regionale dopo la forte presa di posizione che Mancini ha assunto nei confronti dell’assemblea legislativa dell’Umbria dopo che si è visto arrogantemente voltare le spalle alla mozione presentata oltre un anno e mezzo fa, che impegnava la Giunta ad una moratoria con il Governo per la costruzione di moschee e centri di culto islamici, partendo proprio dalle valutazioni della moschea di Umbertide in fase di realizzazione. In Umbria dobbiamo arrivare addirittura allo sciopero della fame con l’occupazione del Consiglio regionale per ottenere la discussione di atti.

Mai come in questo momenti ci sarebbe stata la necessità di aprire un confronto serio sul problema islamico in Italia, a tutela dei cittadini dell’Umbria, ma soprattutto per far si che partendo proprio dalla nostra regione, macchiata negli anni da pericolosi fatti di cronaca, si sollecitasse lo stato centrale a provvedimenti legislativi di garanzia nei confronti di tutti gli italiani.

Abbiamo trascorso un’estate con l’allerta attentati, abbiamo avuto conferma del passaggio in Italia e in Umbria di vari soggetti che hanno collaborato con i terroristi, sono state scovate cellule dedite al proselitismo, è confermato che proprio dalle moschee e dai centri culturali islamici parta quel proselitismo di matrice assolutista che incita all’odio e alla violenza, e nonostante questo si fa ostruzionismo politico per coprire un palese ideologismo che pretende di trasformare l’Umbria e l’Italia in territorio islamico.

Ci appare addirittura paradossale che proprio l’attuale Sindaco di Umbertide del Pd abbia lanciato mesi fa l’appello al Ministro Minniti, e nonostante ciò l’organo regionale preposto oggi non esamini ne sottoscriva un impegno serio per regolamentare i centri di culto islamici, una religione che non ha nessun vincolo o accordo con lo Stato italiano come viene espressamente richiesto dall’art. 8 della nostra Costituzione.

La mozione di Mancini va approvata all’unanimità dal Consiglio regionale per dimostrare il senso di responsabilità istituzionale nei confronti di tutti i cittadini che trasversalmente hanno diritto ad essere tutelati da pericoli reali e da cecità ideologiche che non si possono più permettere di minimizzare.

Stefania Verruso – Movimento Nazionale per la Sovranità Umbria

Annunci

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: