Non lasciamo solo il popolo curdo. Fermiamo l’attacco turco in Siria

La-guerra-dimenticata-del-Kurdistan-turcoIL CONSIGLIO COMUNALE DI PERUGIA:
Esprime la sua solidarietà al popolo curdo e una ferma condanna dell’aggressione turca nella Siria settentrionale.
E chiede al governo italiano:
Di attivarsi in tutte le sedi, con particolare riferimento all’Unione Europea, al Consiglio
d’Europa e alla NATO, per far si che vengano avviati immediatamente tutti i canali diplomatici per fermare l’attacco turco contro i curdi nel Nord della Siria e creare da subito una “no fly zone” nell’area interessata, che impedisca quindi all’aviazione turca di bombardare l’area in questione, bombardamenti devastanti soprattutto per la popolazione civile.Di valutare misure urgenti e immediate come il ritiro dell’ambasciatore ad Ankara e
l’interruzione della vendita di armi alla Turchia;

Di farsi promotore presso l’Unione Europea e le Nazioni unite di una grande iniziativa
diplomatica volta a trovare una soluzione pacifica della crisi politica in Siria con la
partecipazione e la rappresentanza di tutte le differenti comunità nazionali, culturali e
religiose in Siria.
Dispone pertanto la trasmissione della presente risoluzione:
ai Presidenti della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica; al Ministro degli Esteri italiano; al Parlamento europeo; al Consiglio d’Europa.

I CONSIGLIERI:
Lucia Maddoli
Fabrizio Croce
Giuliano Giubilei
Sarah Bistocchi
Francesco Zuccherini
Elena Ranfa
Erica Borghesi
Emanuela Mori
Nicola Paciotti

 

Tag: , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: