Posts Tagged ‘amianto’

Ponte Valleceppi, casa pericolante al centro del parco ed amianto nella casetta usata come ristorazione per eventi

29 aprile 2013

OLYMPUS DIGITAL CAMERADopo aver ricevuto numerose segnalazioni da parte dei cittadini abbiamo accettato di fare una incontro con gli abitanti e sono emerse problematiche che possono mettere davvero in discussione il buon vivere dei cittadini, dal ponte sul Tevere, al Parco che doveva essere il fiore all’occhiello della comunità. (more…)

Annunci

MERLONI, SORPRESA! IL TRIBUNALE ENTRA IN AZIENDA E TROVA L’AMIANTO…

9 aprile 2013

merloniSopralluogo in stabilimento del perito nominato dal giudice dopo la denuncia dello Studio legale Federici

di Stefania Piazzo

Il Tribunale fallimentare di Ancona, accogliendo l’istanza del Comitato dei lavoratori (non del sindacato, che di istanze non ne ha presentate e che, anzi, si è costituito parte civile a favore della Merloni) è entrato negli stabilimenti ex Merloni, ed  ha trovato amianto, linee di produzione ferme, bloccate dalle ragnatele, circondate ancora dalle (more…)

A Narni quanti sono i siti pieni di amianto?

24 aprile 2012

Programmi elettorali , elezioni ma nessuno si muove per fare bonificare i siti pieni di amianto è quanto afferma Niccolò Francesconi Commissario Regionale dei Popolari Udeur che invita i candidati sindaci a intervenire proprio sulla pericolosità di questa sostanza . Come mai sul programma elettorale c’è sempre il rispetto per l’ambiente ma nessuno interviene per fare bonificare i siti con amianto? Dopo l’Ex Spea quanti sono i siti pieni di eternit che ancora si trovano all’interno del Comune? Visto che l’amianto era la materia prima, come riferito dal Dott. Massimo Fociani medico del lavoro alla ASL, quanti siti sono ancora pieni di eternit nel comune di Narni ? I popolari Udeur chiedono una mappatura di tutti i siti e un intervento deciso da parte dei candidati sindaci per un monitoraggio continuo e per interventi decisi per la salvaguardia dei cittadini narnesi .

 

Governo: operativo il fondo per le vittime dell’amianto

12 gennaio 2011
di Andrea di Sorte
Oggi il Governo Berlusconi ha dato una importantissima e straordinaria risposta a tutti quei lavoratori vittime dell’amianto. In Italia questa è una piaga bruttissima. Pensate che la contaminazione da amianto provoca il mesotelioma maligno, un terribile tumore che, secondo una recente indagine dell’Ispesl realizzata nel 2009, colpisce 4 uomini su 100 e 1 donna su 100. Il 66% di questi casi è dovuto da esposizione lavorative (addirittura l’81% negli uomini). Queste vittime da oggi potranno essere risarcite grazie all’impegno del Ministro Sacconi che oggi, nel corso del dibattito sulla relazione della commissione parlamentare d’inchiesta sulle morti bianche e sulla sicurezza sul lavoro, ha annunciato che “Il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, ha controfirmato il regolamento relativo al fondo per le vittime dell’amianto, rendendo così operativo il fondo stesso”.