Posts Tagged ‘assicurazioni’

A PERUGIA 11ESIMA EDIZIONE NAZIONALE PER IL TROFEO ITALIANA GOLF CUP”

19 aprile 2013

La gara è in programma domenica 21 aprile, dalle 9, al Gof club di Santa Sabina.

Si rinnova, a Perugia, l’appuntamento con “Trofeo Italiano golf cup”, quest’anno alla sua undicesima edizione a livello nazionale. Promosso (more…)

Annunci

Pallavolo serie C femminile: La famelica Vittoria Assicurazioni Perugia si divora Assisi

12 dicembre 2012

di Alberto Aglietti

VITTORIA ASSICURAZIONI PERUGIA – ASSISI VOLLEY = 3-0 (25-17, 25-14, 25-10) (more…)

ASSICURAZIONI: LA PROVINCIA DI PERUGIA AUMENTA LA SUA ALIQUOTA SULL’IMPOSTA DELLA RCA.

1 agosto 2011

Il Decreto Legislativo 68/2011 in materia di Federalismo Fiscale entrato in vigore il 27 maggio 2011, prevede per le Province la facoltà di aumentare o diminuire l’aliquota base del 12,50% dell’imposta sul premio dell’assicurazione RC auto, nella misura massima consentita pari al 3,5% per tutti i veicoli a motore adibiti al trasporto su gomma con la sola esclusione dei ciclomotori. l’aliquota si applica in base all’indirizzo di residenza dell’intestatario al PRA del veicolo.

Fino a qui la legge.

La Provincia di Perugia, a partire dal 1 agosto 2011 ha applicato tale “facoltà”  (di aumentare ovvio) per cui i premi RCA con scadenza successiva a tale data prevedono nel premio lordo da pagare tale aumento.

Le provincie che hanno stabilito l’aumento sono 29 in tutto, fra le quali Perugia (ti pareva), ma la cosa che balza agli occhi e nessuno o pochi sanno, che il balzello deve essere pagato non per le polizze in scadenza dal 1 agosto, ma a quelle pagate dal primo agosto. per capirsi… se hai una polizza in scadenza il 25 luglio e per tuoi motivi, ferie o altro la paghi dopo il 1 agosto ti applicano la maggiorazione, quindi l’aumento dal  1 agosto non corrisponde alla scadenza della polizza ma al momento del pagamento.

Che dire? Fatti due conti, chi ha una polizza con un premio pari a mille euro l’anno, prima pagava 125 euro di tassa provinciale, con la nuova formula  160 euro.

Caspita un bel saltello, grazie Provincia. Per un ente da molti giudicato inutile niente male no?

Per la precisione le province che hanno aumentato il balzello sono le seguenti: Alessandria, Ancona, Arezzo, Belluno, Benevento, Bologna, Catanzaro, Chieti, Cosenza, Cremona, Ferrara, Forlì-Cesena, La Spezia, L’Aquila, Lecce, Milano, Perugia, Pesaro e Urbino, Pistoia, Reggio Emilia, Rimini, Rovigo, savona, teramo, Treviso, Venezia, Verbano-Cusio-Ossola, Verona, Vibo Valentia.

La Provincia ha il bilancio in attivo, perchè richiede la sovratassa sulle assicurazioni?

27 luglio 2011

E’ singolare che un avanzo di gestione della Provincia di ben 11 milioni venga fatto passare come un dato positivo e di merito della Giunta e non invece come incapacità della stessa a investire le risorse disponibili a favore della comunità. Al di la dei toni trionfalistici ci troviamo di fronte a dati preoccupanti che confermano una scarsa funzionalità dalla Provincia ormai ridotta ad un “ufficio stampa ad usum delphini” e sempre meno capace  di interpretare le esigenze dei cittadini. Comunque, considerato questo notevole avanzo di gestione, l’UDC propone alla Giunta provinciale di utilizzarlo immediatamente per ritirare la sovrattassa sulle assicurazioni deliberata qualche settimana fa. Questo sarebbe un modo per rendere utile la Provincia evitando di  frugare nelle tasche dei cittadini.

Maurizio Ronconi