Posts Tagged ‘bergamini’

Todi. Bellezza antica e nova” nella nuova guida turistica

26 ottobre 2011

Presentazione della guida turistica di Todi

Margherita Bergamini

Avrà luogo domenica 30 ottobre alle ore 11, presso la sala del Consiglio del palazzo comunale di Todi, la presentazione della guida turistica “Todi. Bellezza antica e nova”, curata da Vanni Editore. L’evento è stato organizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Todi, in collaborazione con Todiguide e Discovering Umbria, e vedrà gli interventi del sindaco Antonino Ruggiano, dell’assessore Margherita Bergamini e dei curatori della guida. In occasione della manifestazione Todiguide propone inoltre un programma di visite guidate. Domenica 30 ottobre, con inizio alle ore 15, un percorso guidato gratuito di trekking urbano nei Rioni Nidola e Colle. Lunedì 31 ottobre, ore 9,30, percorso guidato gratuito di trekking urbano nei Rioni Borgo e Santa Prassede – con guida anche in nlingua inglese – ed alle ore 15 un percorso guidato gratuito di trekking urbano nei Rioni San Silvestro e Porta Fratta. Martedì 1 novembre, invece, alle 9,30, 11,30, 15 e 16 avrà luogo un tour guidato a pagamento del Centro Storico e della Casa Dipinta. A partire da sabato 29 ottobre, e per tutta la durata della manifestazione, sarà possibile acquistare la guida e prenotare i percorsi guidati ed il tour a pagamento presso lo stand allestito nei locali in Piazza del Popolo n. 31, sotto i voltoni del Palazzo del Capitano del Popolo.

Todi, l’assessore Margherita Bergamini replica alle critiche del Pd in merito all’apertura del museo lapidario

29 settembre 2010

“Dalla partecipazione ad un importante congresso internazionale tenutosi a Belgrado (19-25 settembre 2010) dove ho portato il territorio di Todi alla ribalta scientifica mondiale, a conferma della forza dirompente e promozionale della cultura, ritorno puntuale per celebrare con orgoglio l’anniversario della apertura del Museo Lapidario di  Todi – si legge in una nota dell’assessore – Seppure ancora giovane per esplicare al massimo le proprie potenzialità, il Museo ha già assolto la funzione che l’aveva ispirato ed ha raggiunto gran parte degli obiettivi che l’amministrazione comunale si era proposta. Il materiale lapideo, patrimonio storico della città, che era sparpagliato e conservato in modo indecente, è stato restaurato (rimangono in alcuni casi evidenti le violenze subite da decenni di incuria) e, scientificamente ordinato, può fare bella mostra di sé raccontando la storia che rappresenta.  Il Museo Lapidario presso il complesso delle Lucrezie ha rivitalizzato quella parte della città: ha aperto letteralmente la porta ad uno dei più bei panorami e scorci di Todi.