Posts Tagged ‘biodigestore’

Tracchegiani (Italia Federale) : “Assolutamente contrari a biodigestore a Caldaro”

19 aprile 2012

“Non avalleremo mai la realizzazione di un biodigestore in località Quadrelletto-Caldaro e per questo affiancheremo con ogni mezzo la nostra attività a quella del comitato contro la sua realizzazione, con il quale stiamo collaborando per realizzare iniziative comuni e proteste in tutte le sedi opportune”. A dichiararlo è Aldo Tracchegiani, ex consigliere regionale e presidente di Italia Federale. “La Regione e le istituzioni locali stanno prendendo in giro i cittadini narnesi e della conca ternana, volendo realizzare un eco-mostro in una zona bellissima dal punto di vista naturalistico e paesaggistico, opponendosi poi a livello pregiudiziale ed ideologico a quelle opere ed iniziative strutturali in grado di risolvere definitivamente il problema della gestione e dello smaltimento dei rifiuti in Umbria, che presenta una situazione quasi al collasso. Noi siamo contrati a questa deturpazione del territorio, che finirà per danneggiarlo ed impoverirlo, vista la vicinanza ai centri abitati e alla produzione di flussi odorosi certamente non piacevoli. A questo bisogna aggiungere il rischio dei danni per l’agricoltura, che possono avere effetti negativi in grado di durare per decenni, così come il rischio di inquinamento per le falde idriche. Sempre in materia ambientale, peraltro, abbiamo già il precedente dell’inchiesta tuttora in corso sull’istallazione di 19 impianti fotovoltaici, che non è certamente un bel biglietto da visita per l’amministrazione uscente e per la valutazione della loro capacità di fare investimenti per il territorio. Invito quindi tutte le forze politiche a prendere posizione sull’argomento – conclude Tracchegiani – affinché i cittadini vedano in faccia chi sta dalla loro parte e chi si schiera invece con i detrattori della nostra terra”.

Annunci

Biodigestore di Olmeto, nota di Maurizio Ronconi

4 novembre 2010

I bizantinismi delle infinite discussioni politiche, un mal inteso ambientalismo, rischiano di condannare a morte il comparto zootecnico dell’Umbria. La chiusura del biodigestore di Olmeto non è più sopportabile e la politica deve urgentemente assumesi ogni responsabilità, pena la fine definitiva di un comparto, quello zootecnico e particolarmente suinicolo che è parte integrante della nostra storica tradizione e fonte di importante attività di trasformazione nel comparto agro alimentare. Per riaprire urgentemente il confronto sulla questione del biodigestore di Olmeto e soprattutto per verificare le vere intenzioni in merito di tutte le forze politiche, ho presentato una mozione che auspica l’immediata riapertura del biodigestore e, se possibile, anche l’ampiamento così da offrire nuove opportunità ad un comparto che deve essere rilanciato.