Posts Tagged ‘calai’

GUALDO TADINO, MONACELLI: NIENTE SCONTI SULL’OSPEDALE CALAI

6 luglio 2011

Sen. Sandra Monacelli

di Sandra Monacelli

Per dire ciò che penso sulla vicenda Calai, non chiamerò a raccolta alcun ‘gotha’ politico per farmi da testimone, ma cercherò lo stesso di essere comprensibile e chiara per chiunque, anche per chi, assumendo sembianze discutibilmente immacolate, finge di non capire. Premetto che ciascuna forza politica è libera di fare tutte le iniziative che ritiene opportune, ma con preciso riferimento all’incontro recentemente organizzato dal PdL gualdese, con parlamentari e consiglieri regionali, ritengo che il sindaco, anziché chiamarli a raccolta come difensori di quadri politici, lamentandosi per i comportamenti a suo dire incomprensibili degli alleati, avrebbe fatto meglio a chiedere loro impegni precisi che fino ad oggi sono mancati nei riguardi del nostro territorio, in evidente stato di difficoltà. Con la schiettezza che mi contraddistingue, mi permetto di evidenziare come da molto tempo purtroppo sulla questione del Calai, che rappresenta il punto nevralgico della città di Gualdo Tadino, le forze politiche abbiano deciso, al di là dei contenuti e delle finalità per nulla dissimili, di concentrare i propri sforzi nell’istintivo perfezionamento di tattiche finalizzate esclusivamente al mettere in difficoltà gli avversari. Tutto questo intreccio di pericolosi interessi non può vedermi connivente né consenziente. Le divergenze con il sindaco Morroni sono esplose quando, in occasione dell’incontro con la Marini del 7 aprile egli, per ragioni di visibilità personale, decise di non partecipare. In quel momento non risparmiammo al sindaco alcuna critica, si aprì un confronto aspro e duro, pur complicato da altre vicende, dove mai gli è stata risparmiata l’accusa di aver fatto perdere tre mesi di tempo alla città, visto che la presidente della Regione ha accordato questo nuovo appuntamento per l’8 luglio. Al fine di ricomporre una volontà unitaria di condivisione del progetto di riapertura del Calai che è nell’interesse dei gualdesi, perché le difficoltà occupazionali ed economiche che vivono le famiglie superano le appartenenze e non hanno colore politico, il gruppo consiliare che porta il mio nome (Lista SMS) ha proposto una mozione, approvata con l’assenza dei gruppi di opposizione nel consiglio comunale del 29 giugno. Successivamente, a seguito delle prese di posizione delle minoranze che lamentavano una scarsa partecipazione sul progetto Calai, è stato convocato un consiglio comunale aperto per il 4 luglio, che avrebbe dovuto essere il luogo del confronto, ma anche in questo caso si è registrata la totale assenza dell’opposizione che ha sbeffeggiato i presenti parlando di ‘brutte figure’. Credo in tutta onestà che non serva a nessuno questo assurdo gioco delle parti, questa commedia recitata all’infinito a danno della città. Come non abbiamo risparmiato critiche all’operato del sindaco, quando piegato alle proprie ragioni personali, così ci troviamo in dovere di stigmatizzare gli atteggiamenti sterili  dell’opposizione, volti a conseguire solo logiche strumentalmente di parte. A loro, sento il dovere di rivolgere comunque un pressante invito a non disertare l’incontro con la Marini, al fine di rappresentare le richieste della città di Gualdo Tadino sul Calai, non rincorriamoci con i dispetti, consumando meschine battaglie politiche su questioni che attengono l’interesse generale dei cittadini. Sul Calai non si fanno saldi e tanto meno sconti.