Posts Tagged ‘danza’

Velt L’Etrusco. Viaggio nel mito fra lotta e danza, poesia e musica

10 settembre 2015

velt

Annunci

“CENTRI ESTIVI ARTE DANZA TODI 2015 – II Edizione”

15 Mag 2015

artedanza1Sono previsti per Lunedì 6 Luglio 2015 i “CENTRI ESTIVI ARTE DANZA TODI 2015 – II Edizione” ideati e diretti dall’Insegnante e Coreografa Claudia Perni, i quali si svolgeranno in Via Altobello Chiaravalle 7 a Todi (PG), sede della Scuola “ARTE DANZA” e del “CENTRO SPORTIVO PALESTRA PERNI”, con la Direzione di Maria Oliva Tulli.

La Manifestazione si articolerà in due grandi sezioni che si svolgeranno contemporaneamente nel periodo 6 – 11 Luglio (Settimana I) e 13 – 18 Luglio (Settimana II): i “CENTRI ESTIVI” (per Bambini e Ragazzi) e i “LABORATORI ESTIVI” (per Ragazzi e Adulti). (more…)

“La casa delle bambole”, Spettacolo di Danza e video che denuncia la violenza sulle donne

18 giugno 2014

danzaUna casa fa pensare subito ad un ambiente dove si può creare una famiglia, un luogo protetto, un luogo caldo, un luogo dove abitano Serenità e Conforto e dovrebbero essere solo loro gli inquilini e i proprietari. Invece ci sono certe case dove è sempre tutto buio, dove fa freddo, dove la paura e la tensione fanno da padrone. Quelle abitazioni non hanno al loro interno “la casa delle bambole” di una piccola bambina ancora non consapevole dei pericoli, ma diventano come quelle piccole “strutturine”, strette e artificiali e la donna diventa la bambolina imprigionata. E così il gioco oscuro diventa subire e sopportare violenze, da quelle fisiche a quelle (more…)

“Contemporanea” I linguaggi delle nuove generazioni ed il loro viaggio nella danza

3 Mag 2014

giovedì 8 maggio Teatro Bertold Brecht di Perugia alle ore 21.

CentrodanzaHipHopLa danza contemporanea è la danza che interpreta il nostro tempo, che è capace di parlare ai contemporanei grazie al simbolismo ed alla fugacità del suo linguaggio. Nei suoi gesti, nei suoi
movimenti, nelle linee del corpo, delle braccia, delle mani, delle gambe che disegnano spazi corporei e geometrie nell’aria e a terra, c’è tutto l’umano, le emozioni,la ricerca dell’amore, la gioia della vita, il bisogno del sacro, l’eros ma anche la paura, l’incertezza del nostro vivere quotidiano. E’ con questo spirito che Centrodanza propone alla Città di Perugia una serata al Teatro Brecth dove allievi, maestri, ospiti e (more…)

“LO SCHIACCIANOCI” DEL ST. PETERSBURG BALLET PER DANCEAT A PERUGIA

24 gennaio 2014

Lo schiaccianoci2Sarà affidata al St. Petersburg Ballet, che metterà in scena “Lo schiaccianoci” di Tchaikovsky, la seconda data di DancEat, rassegna, alla sua prima edizione, che coniuga la tradizione del balletto classico all’enogastronomia locale. Dopo il successo di “Carmen” del Ballet Flamenco De Madrid, il nuovo appuntamento del cartellone ideato da Musical Box Eventi, famiglia Guarducci e dall’impresario teatrale Luigi Pignotti, è (more…)

Danza: Duecento giovani ballerini provenienti da tutta Italia partecipano allo Spoleto Stage

31 ottobre 2013
Timofej Andrijasenko

Timofej Andrijasenko

Duecento giovani ballerini provenienti da tutta Italia partecipano allo Spoleto Stage, giunto alla seconda edizione e organizzato dalla Settimana Internazionale della Danza.

Le lezioni si terranno dal 1 al 3 novembre sul palcoscenico del prestigioso Teatro Nuovo “Giancarlo Menotti” e nella spaziosa sala prove del teatro spoletino, debitamente allestita per l’occasione.

Cinque insegnanti d’eccezione accompagneranno i ragazzi in un percorso formativo articolato in tre corsi intensivi centrati sulle tecniche basilari per la formazione professionale di un danzatore: Francesco Ventriglia, Piero Martelletta, Francesca Frassinelli, Gisella Zanmatti e Paolo Aloise. (more…)

MUSICA, TEATRO, DANZA, ARTI VISIVE NEL PARCO DEL FUSEUM

17 luglio 2013

Prende il via il 18 luglio alle ore 20,30, nella cornice del bellissimo parco museale del FUSEUM – Centro d’arte di Brajo Fuso ( Strada Cappuccini – Monte Malbe, Perugia) la III edizione della rassegna estiva di spettacoli di musica, teatro, danza ed installazione d’arte. La rassegna, con il (more…)

La solidarietà si fa musica a Passaggio di Bettona

2 luglio 2013

simboliMusica e danza sotto le stelle per la ricerca contro il cancro

Fervono i preparativi per la serata di beneficenza “Sì alla vita” in programma per venerdì 5 luglio, alle ore 21.30, nella piazza del Popolo di Passaggio di Bettona. La serata nasce da un’idea di Carlo Aiuti, in collaborazione con il circolo Excelsior Anspi, per raccogliere fondi a favore (more…)

BIBLIOTECA LEONJ TODI: CONVERSAZIONI SULL’ARTE

6 aprile 2013
Benedetta Tintillini - foto di Carlo Rocchi Bilancini

Benedetta Tintillini – foto di Carlo Rocchi Bilancini

di Benedetta Tintillini

Da bambina solevo sottoporre ogni mio disegno al benevolo giudizio di mio padre che, ammirandolo con aria entusiasta esclamava: “Bello!!!” … seguito però da un non altrettanto lusinghiero: “… cosa rappresenta?”.

Da allora tutte le volte che mi ritrovo a parlare di (more…)

Dance Gallery: Rassegna di danza contemporanea, “Corpi Uscenti”

23 agosto 2012

Dance Gallery (Centro Civico Danza Perugia), grazie alla collaborazione di NudaContemporanea (network umbro danza contemporanea), dà il via ad una programmazione di spettacoli di danza (more…)

Anneliese Hurter: Mi piacerebbe tanto invitare persone dalla Svizzera per far loro conoscere un’Italia diversa dall’immagine che si ha lì di questo Paese.

17 agosto 2011

Anneliese Hurter

Per “bere il sole, scaldarsi al chiaro di luna..” ho incontrato: Anneliese Hurter

di Angela Contessa – per Robe da Favola Foligno

Anneliese vive in Foligno da diversi anni, ed è di origine svizzera. Lavora presso un negozio, ma la sua passione è la danza meditativa in cerchio: è una raccolta di danze popolari di vari Paesi del mondo e nuove coreografie di danze in cerchio con musica contemporanea e classica.  L’ho intervistata incontrandoci a casa mia, condividendo un tè e parlando “tra donne”, entrambe appassionate di musica e danza. Le sue parole sono immediate e semplici, a volte tradotte da un pensiero in tedesco, la sua lingua nativa. Vorrei non toglierle  spazio con altri miei commenti..

 Chi/cosa ti ispira maggiormente?

 La natura e i suoi i suoni:  i suoi odori colori, forme, gli animali. Mi ispira tantissimo lo stare in cerchio, il fare delle cose stando in cerchio: credo sia per questo che ho fatto una formazione per condurre danze meditative in cerchio, lo sento profondamente. E’ come se la danza in cerchio facesse parte di me da sempre. Mi sento a casa, sento le mie radici e il mio essere radicato con la natura e con gli umani, sono in contatto con la mia essenza quando danzo in cerchio. 

Tieni un diario su cui annoti le tue ispirazioni?

Non propriamente un diario, ma a volte scrivo un’ispirazione o un’intuizione forte, come quella che circa due anni fa mi ha fatto “vedere” di voler realizzare un progetto culturale in collaborazione con altri…  (cosa che poi si è effettivamente realizzata)

Immagino che avrai tanti progetti futuri…

Mi piacerebbe tanto invitare persone dalla svizzera per far loro conoscere un’Italia diversa dall’immagine che si ha lì di questo Paese. Mi piacciono gli incontri ai quali partecipano persone di vari paesi: la danza, la musica sono comunicazione non-verbale,  non importa che lingua si parla. Con Maria Luisa e Giacomina abbiamo appena creato l’associazione “Mandorli in fiore” a Cammoro, Sellano  (PG), per offrire corsi di danza in cerchio nella natura, meditazione, possibilità di creare con elementi naturali e di conoscere le tradizioni del posto. La nostra associazione nasce come luogo di incontro per aiutarci ad alleggerire lo stress della vita quotidiana attraverso le sensazioni e le emozioni che gli elementi della natura ci offrono. Amiamo la natura, con lei ci piace creare, sperimentare, sentire, ricercare, scoprire… Mi piacerebbe anche avere tempo di danzare di più in Svizzera, dove già conduco circa tre incontri all’anno. Vorrei approfondire attraverso la danza e la natura il vivere “oggi”, qui e ora, con tutti i sensi, per una vita più consapevole e creativa insieme agli altri.

Raccogli/collezioni qualcosa?

Prima degli incontri di danza raccolgo cose della natura (pietre, piante, pigne) per poter creare il centro intorno il quale danziamo. Ne raccolgo anche prima delle feste, come pasqua e natale, per decorare la casa.

Puoi dirmi quali sono le tre costanti che caratterizzano spesso la tua giornata?

Ho la passione per la lettura, quindi leggo moltissimo, ma è bellissimo riuscire a  fare meditazione la mattina, andare in bici, andare fuori a guardare e curare le piante che crescono nel giardino intorno casa.

Quali suggestioni ti dona l’estate? 

L’estate stimola la voglia di libertà, di vita, ti regala calore e colori forti, si può uscire a piedi nudi,  per godere della natura che si offre generosa con tutti i sensi.

Qual è il tuo cibo preferito in questa stagione? 

Mi sento molto italiana in questo, adoro la panzanella ed il cocomero, ma cerco anche di non farmi mancare deliziosi lamponi e panna montata, tante verdure con l’insostituibile olio d’oliva umbro di cui sono una grande estimatrice!

 E il capo d’abbigliamento cui non puoi stare senza?

Amo vestire in libertà, senza seguire le mode, quindi vestiti pratici e scarpe comode, con cui mi piace eventualmente anche correre o potermi arrampicare sui monti o lunghe passeggiate in campagna.

Fra le tue letture preferite ci sono anche le favole? Se si quale è la tua favola preferita?

Da bambina mi piaceva moltissimo la Piccola Strega, che racconta le vicende e avventure di una giovane strega (ha appena 130 anni mentre le sue colleghe ne hanno più di 300!) che deve sostenere delle prove per poter far parte della “comunità” delle streghe, rischia di esserne espulsa perché non vuole fare magie “cattive”, ma solo per aiutare gli altri: alla fine sarà lei a “vincere” le streghe stesse, ma mi piace molto anche Mago Merlino, della saga di Re Artù. Mi piace tantissimo guardare le immagini o leggere le favole, perchè sento che entrano dentro di me profondamente

Se potessi scrivere un lieto fine per la tua attività attuale, quale potrebbe essere?

Come ho detto prima, poter svolgere la conduzione di danze sia in Italia che in Svizzera, lavorando più a lungo lì.

Alla fine di una danza cosa ti rimane nella mente e nel cuore?

Sicuramente il silenzio, infatti finendo una danza in cerchio ci teniamo ancora per un momento per mano, chiudendo gli occhi e stando in silenzio. Questo silenzio mi fa sentire collegata con il tutto. E’ una sensazione bellissima che mi riempie di vita, di gioia, di serenità e di forza: mi  rigenera, mi aiuta a concentrarmi su di me e a sentirmi me stessa, a vivere qui e ora, a percepire la vita con tutti i sensi. Stare nella natura mi aiuta a percepire il silenzio, ma mi sto ‘allenando’ a viverlo anche in tanti altri momenti, e questo da più serenità alla mia vita, anche se non è semplice.

In che modo la tua creatività ti ha migliorato/migliora la tua vita?

Mi sento più viva e sento di vivere veramente la mia vita. Scoprire la mia creatività è come un risveglio, è un’avventura, che migliora lo stare insieme agli  altri. Percepisco gli altri, me stessa e il mondo sempre più vivo, più gioioso, più interessante. Mi crea anche la voglia di scoprire me stessa e mi da gioia quando altri scoprono sempre più se stessi e sono in contatto con la propria forza.

Anneliese si è incuriosita per l’iniziativa di “bere il sole, scaldarsi al chiaro di luna”: ci troviamo in sintonia quando parliamo di occasioni e spazi da poter condividere con chi vuole attingere a forze di creatività e autenticità, come alle forze della natura, per migliorare i rapporti con se stessi e con gli altri. Il prossimo appuntamento del ciclo di 7 incontri sarà SABATO 20 Agosto, dalle 17 alle 23.30, in Foligno, via A.Volta 23. Il titolo dell’incontro è: Da cosa nasce casa, ovvero: strategie (musicali) per migliorarsi la vita. Per altre informazioni e prenotazioni potete contattarmi: Al cellulare: 389.127.31.56 – o mail: angelacontessa2@gmail.com

Danza aerea: un nuovo modo di volare

8 febbraio 2011

Sabato 26 alle ore 10,00 e Domenica 27 Febbraio alle ore 14,00

Irene Croce


Presso il teatro Esperia in via Roma di Bastia Umbra si terrà uno stage di tessuto Aereo condotto da Irene Croce con un numero max di 10 persone.
Esploreremo i linguaggi espressivi del nouveau cirque proiettando il corpo in una dimensione nuova… Tra reale e surreale tra cielo e terra…

Ancora pochi giorni per iscriversi allo speciale corso di danza aerea per adulti
organizzato dal Piccolo Nuovo Teatro. Le lezioni partiranno venerdì 18 febbraio

Per iscrizioni ed info 075/8000556 o per email a info@piccolonuovoteatro.it.

“A PASSO DI DANZA”: I QUARANTA ANNI DELLA SCUOLA DI DANZA DI ALESSANDRA CARMIGNANI. OSPITI SPECIALI: CARLA FRACCI E ANBETA

19 gennaio 2011

Sarà Carla Fracci la madrina di “Quaranta anni di danza”, manifestazione che a Città di Castello celebrerà con mostre, serate e tanti ospiti importanti, i quaranta anni di attività della scuola di danza classica e moderna di Alessandra Carmignani. Il programma della manifestazione è stato presentato in Comune nel corso di una conferenza stampa cui ha partecipato anche il sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta, per il quale “Quaranta anni sono un traguardo pregevole in qualsiasi ambito si raggiungano. Se a festeggiare questa illustre ricorrenza è un’istituzione culturale della nostra città, l’Amministrazione comunale non può che complimentarsi e associarsi al programma di iniziative in onore dell’evento. Negli anni la scuola di Dina e poi di Alessandra Carmignani è stato un fattore di crescita culturale per la comunità, trasmettendo i valori a generazioni di bambine e aprendo la strada ad una disciplina mai prima coltivata”.

Il programma. “Quaranta anni a passo di danza” prende il via ufficialmente con

l’inaugurazione della mostra “Urban dance” di Enrico e Marco Milanesi presso la galleria Il Pozzo, sabato 22 gennaio alle 17.30. Domenica 23 gennaio all’auditorium di Sant’Antonio alle 17.00 si aprirà la mostra d’arte di Giampaolo Tomassetti e Bruno Zieger “Danza in…prospettiva” e alle 18.00 è previsto lo spettacolo di danza contemporanea della scuola di danza Carmignani, della scuola di danza di Perugia, di Umbertide e di Sansepolcro. Quindi venerdì 28 gennaio alle 21.00 il Teatro degli Illuminati ospiterà il Gran galà di chiusura, condotto da Daniele Bossari, con ospite Carla Fracci, Anbeta e Alessandro Macario, i solisti del teatro nazionale di Belgrado, Valeria Ciangottini e Valentina Lodovini