Posts Tagged ‘fase’

CORONAVIRUS: PORZI (PD)“SCUOLA: LE MIE PROPOSTE PER LA FASE DUE”

24 aprile 2020

“Il ritorno a scuola dovrà avvenire quando ci sarà la garanzia totale della protezione degli alunni e di tutte le persone che intorno alla scuola gravitano, come docenti, dirigenti e personale Ata”. Così la consigliera regionale Pd, Donatella Porzi, a
proposito della fase due dell’emergenza Coronavirus che riguarderà gli istituti scolastici, stigmatizzando “il diniego opposto dalla maggioranza alla proposta di collaborazione offerta dai gruppi di opposizione. Ritengo sia stato un errore, perché avremmo permesso agli umbri di sentirsi rassicurati da una classe dirigente unita e solidale”. (more…)

RIFORME UMBRIA – APRIRE UNA VERA FASE COSTITUENTE

3 novembre 2012

di Ciuenlai

“Sono poche le cose di cui puoi essere sicuro” diceva Cartesio. Una di queste è che la Provincia di Terni è una “ridotta” ormai vicina alla resa. Eppure i nostri governanti continuano a sprecare un (more…)

LE VACCHE DI MUSSOLINI E LA FASE 2 DI MONTI

12 maggio 2012

di Ciuenlai

Oltre che persone da strizzare ben bene, per far felici i ricchi e i finanziari, questi tecnici ci prendono anche per cretini. I giornali di oggi, dopo 10 pagine di “armi di distrazione di massa” dedicate a “storie di amore e di anarchia”, ci fanno sapere che è partita la fase 2 del Governo Monti, quella della crescita. E’ partità? Ma non doveva essere già arrivata? Se non ricordo male dopo il “Salvaitalia” non c’era stato Il decreto “Crescitalia”? Che è successo il motorino di accensione si era rotto? Bah! Comunque ieri abbiamo saputo che eravamo ancora alla fase 1, quella dei pagamenti. E l’avevamo capito visto che il conto giornaliero si fa sempre più salato. Tranquilli! Adesso Supermario rimedia e mette in campo 2,3 milioni di euro per il Sud. Non sono tanti, ma di questi tempi! Poco dopo il Governatore della Puglia Vendola e lo stesso ex Ministro delle Finanze Tremonti fanno sapere che si tratta dei fondi strutturali, cioè dei soldi che ci da l’Europa, che erano stati già destinati, ma non ancora spesi. Cioè la grande operazione è consistita nello spostare alcune somme da un capitolo ad un altro. Come quegli aerei di Mussolini che si muovevano da uno scalo ad un altro. Ma erano sempre quelli! Per la serie “E continuavano a chiamarla propaganda”.