Posts Tagged ‘gualdo tadino’

NATALE a Massa Martana: Presepi d’Italia 2013, “Habemus Papam” !

3 ottobre 2013

presepeTorna il Presepe di Ghiaccio e ci sarà anche la statua di Papa Francesco! Un presepe unico in Italia, con statue a grandezza naturale,  scolpite su grandi blocchi di ghiaccio che brilleranno come se fossero di cristallo, di quello più pregiato. La Sacra Famiglia sarà scolpita ispirandosi alla “Adorazione dei Magi” del Perugino e di fronte  a Gesù Bambino ci sarà la statua di Papa Francesco in adorazione, fatta di (more…)

Annunci

CONCORSO NAZIONALE DEI PRESEPI A GUALDO TADINO

13 dicembre 2012

presepeE’ stata inaugurata sabato 8 dicembre alle ore 17.00 nella Chiesa di San Francesco la IV edizione della “Mostra Concorso Nazionale dei Presepi”, evento promosso dal Comune di Gualdo Tadino insieme al Polo Museale.

“Dalla prima fortunata edizione del 2009, la mostra-concorso dei presepi è andata crescendo di anno in anno coinvolgendo studenti, appassionati, artisti, associazioni e artigiani provenienti da tutta Italia”, spiega in una nota il (more…)

Su RETE 4 la vetrina delle eccellenze enogastronomiche, turistiche, culturali e produttive dell’Umbria

10 giugno 2012

Michela Coppa

La città di Perugia domani sarà protagonista di “Ricette di famiglia”, il fortunato programma televisivo itinerante in onda tutti i giorni su Rete4. La trasmissione avrà inizio alle 10,50 e si concluderà alle 11,30.

Martedì 12 alla stessa ora sarà la volta di Assisi.

Mercoledì 13 si parlerà di Todi e di Spoleto.

Ma è tutta l’Umbria che sarà raccontata in tv: dodici puntate per due settimane consecutive per mettere in luce le eccellenze turistiche, agroalimentari e produttive del territorio regionale. L’iniziativa è stata voluta dalle Camere di Commercio e dalla Regione Umbria fra le attività previste dal protocollo d’intesa sottoscritto per la promozione turistica del territorio. Collaudata la formula: in ogni puntata il conduttore Davide Mengacci si mette ai fornelli con l’aiuto di una famiglia del paese e dialoga, grazie a continui collegamenti, con l’inviata Michela Coppa, (more…)

I Rubboli in mostra a Gualdo Tadino

13 luglio 2010

Presentazione della mostra e del volume.
Saluti:
Roberto Morroni – Sindaco di Gualdo Tadino
Umberto Balloni – Assessore alla Cultura del Comune di Gualdo Tadino

Presenta:
Alan Caiger-Smith, Maestro del Terzo Fuoco

Intervengono:
Antonella Pinna, Responsabile Sezione Musei e Beni Culturali Regione Umbria
Franco Mezzanotte, Cons. della Fondazione per l’Istruzione Agraria

Conclusioni:
Francesco Scoppola, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici

Modera:
Marinella Caputo, Responsabile culturale dell’Associazione Rubboli

Seguirà cocktail presso la Taverna di San Benedetto, prima sede dell’Opificio di Paolo Rubboli dal 1875 al 1883

La Collezione Rubboli. Storia e arte dell’opificio gualdese di maioliche a lustro

24 Mag 2010

Maria Luisa Martella

Un segreto di “famiglia”, tramandato per anni e anni di padre in figlio….. la storia del lustro era e rimane una delle più affascinanti e misteriose della tradizione ceramica.
Persiani e Arabi a partire dal VII secolo, dal Medio Oriente all’Africa e alla Spagna, ne diffusero la tecnica che successivamente approdò in Toscana, accendendo l’immaginazione dei ceramisti italiani che, con grande pazienza, abilità e vere e proprie operazioni di spionaggio, riuscirono a carpirne il segreto e a riprodurre le iridescenze del lustro.
Tale produzione si arrestò improvvisamente alla fine del 500, per poi riprendere alla metà dell’800 quando alcuni artigiani ceramisti, animati dallo spirito risorgimentale e sulla spinta dello storicismo che imperava in tutta Europa , guardarono al Rinascimento per dare prestigio alla nazione appena nata.
Tra questi Paolo Rubboli – uno dei personaggi più rappresentativi della maiolica italiana del XIX secolo – capostipite della produzione manifatturiera di famiglia, tradizionalmente identificata con la maiolica a riflesso oro e rubino, sviluppatasi a Gualdo Tadino dove Paolo aveva impiantato, nel 1875, un laboratorio, coadiuvato dalla moglie Daria.
Si è potuto procedere al vaglio di ciò che è sopravvissuto a tanti passaggi ereditari e quindi alla realizzazione di un interessante progetto espositivo a cura di Marinella Caputo soltanto dopo un attento lavoro di ricerca e un’accurata ricognizione portata a termine da Maurizio Tittarelli Rubboli, in virtù dell’amorevole dedizione propria del “piccolo studioso di famiglia”, come egli stesso si definisce.
La mostra è stata inaugurata il 17 aprile del 2010 a Perugia, all’interno delle Sale Espositive della Galleria Tesori d’Arte, nel complesso monumentale di San Pietro, luogo nel quale Daria Rubboli aveva ricevuto uno dei più importanti riconoscimenti nel corso del trentennio della conduzione d’azienda, vale a dire la Medaglia d’Oro per la Ceramica Iridata in occasione della Esposizione Generale Umbra del 1899.
Il percorso espositivo si snoda attraverso una serie di raffinati manufatti a lustro e policromi della produzione Rubboli di Gualdo Tadino e di altri prestigiosi opifici ceramici a partire dagli anni settanta dell’800 sino ai giorni nostri.
Circa 120 opere, ordinatamente disposte all’interno di teche raffinate, illustrano il percorso dell’Azienda Rubboli nelle diverse tipologie di produzione, in linea con la cultura dell’epoca: dalla riproposizione dei modelli classici, ben espressa nel servizio dei piatti con i busti di imperatori e personaggi eroici di epoca romana, attraverso il cospicuo repertorio delle scene mitologiche fino alle rappresentazione più delicate del periodo produttivo di Daria Rubboli, caratterizzato da raffinate tonalità pastello.
La mostra rimarrà aperta, con ingresso gratuito, fino al 6 giugno con i seguenti orari: tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00; martedì, giovedì e sabato dalle 15.30 alle 17.30.

Con il patrocinio di Regione Umbria, Provincia di Perugia, Comune di Perugia, Comune di Gualdo Tadino e con il main sponsor di BancaEtruria.
Catalogo a cura di Volumnia Editrice