Posts Tagged ‘incidente’

Via San Girolamo: ci risiamo con gli incidenti, cosa si aspetta per intervenire?

11 settembre 2012

LETTERA A GOODMORNINGUMBRIA

Sono di nuovo quì a scrivervi di un ennesimo incidente in Via S. Girolamo, alle porte di Perugia. Questa antica via che collega Perugia e Ponte San Giovanni ha visto un aumento del traffico molto importante e aumenterà ancora in futuro a causa delle nuove costruzioni di Ponte San Giovanni e (more…)

Partito comunista: Incidente mortale sul lavoro a Ponte Valleceppi

17 giugno 2012

In relazione al drammatico incidente sul lavoro di ieri pomeriggio Sabato 16 Giugno a Ponte Valleceppi, costato la vita ad un giovane operaio macedone di 43 anni, il Coordinamento Regionale umbro di Comunisti Sinistra Popolare – Partito Comunista, nell’esprimere profondo sconforto e rabbia per l’accaduto, richiama l’attenzione della comunità regionale e delle Istituzioni a partire dall’Ente Regione, su quella che è una gravissima piaga sociale tale è, quella (more…)

Giovane spoletino muore in un incidente stradale

3 marzo 2012

Alle prime luci dell’alba per cause ancora da chiarire, Nicola Rotini, spoletino di 23 anni, perde la vita in un incidente sulla S.S. Flaminia nei pressi di Campello sul Clitunno. Il giovane rientrava a casa e si trovava alla guida della sua “500”.

IL RICORDO DI CARLO BOCCHETTA COMMUOVE LA COMUNITA’ DI PANICALE E DEL TRASIMENO

24 luglio 2011

IL CORDOGLIO DEGLI AMICI, DEI COLLEGHI NELLE ISTITUZIONI, NEL LAVORO, DELLA GENTE TUTTA

Carlo Bocchetta

La comunità di Panicale commossa e sconvolta partecipa al cordoglio per la scomparsa di Carlo Bocchetta, soli 40 anni, 15 dei quali  spesi nelle istituzioni locali, ma anche nel mondo dell’associazionismo, prevalentemente nello sport e nel sociale, e, soprattutto spesi tra la gente, la sua gente, quella di Panicale dove era nato, cresciuto e viveva con tanta voglia di migliorarla. Consigliere Comunale dal 1995 al 2009, ha ricoperto la carica di Presidente del Consiglio Comunale dal 2004 al 2009, ed ha svolto il suo ruolo sempre con serietà ed impegno, autonomia, senso critico ed imparzialità. Persona di ineccepibili doti morali, non lo si può non ricordare per la sua passione per la politica quella vera con la P maiuscola, fatta solo di impegno e volontariato serio e sincero, la capacità di distinguo che ha sempre avuto anche all’interno del suo gruppo di maggioranza, il suo senso critico e quell’autonomia di pensiero e di elaborazione politica e programmatica, che non è comune nel mondo politico. Ha militato fin da giovanissimo nella sinistra, quella sinistra che cambiava nome e volto più volte durante il suo impegno negli anni, ed ogni volta era sempre una sofferenza nel cercare di trovare la strada migliore, quella della trasparenza, della lealtà, dell’uguaglianza e della giustizia. Non ha mai condiviso quel degrado della politica, che si è fatto avanti nel tempo a tutti i livelli dal nazionale, al regionale, fino a Panicale. E, anche nella sua città, quando l’esagerazione e la lotta al potere hanno preso, pian piano, il posto dell’impegno civile lui ha saputo fare un passo indietro e, nel 2009, di fronte ad un centro sinistra diviso in tre liste, ha scelto di uscire dalle istituzioni, ma non ha abbandonato la sua gente, i suoi amici, ha continuato il suo impegno nella politica con Sinistra e libertà, dove è stato accolto con grande favore, ed ha concentrato la sua attività non solo a Panicale, ma nell’intero comprensorio del Trasimeno e a livello regionale. Carlo viveva per le due stelle che la vita gli aveva donato: Lucrezia e Aurelia, le principesse dategli dalla donna che ha sempre amato e con la quale ha diviso le gioie della propria vita: Elisa. Carlo era anche orgoglioso, della sua famiglia, del suo lavoro faceva il camionista, si guadagnava onestamente da vivere, e, la politica era per lui un impegno civile, ed anche in questo teneva a distinguersi da chi la politica la fa sempre più per interesse e vantaggio individuale, una abitudine che lo amareggiava perché diceva, fa perdere alla gente quello spirito di appartenenza alla sinistra che non si distingue più nella gran parte dei comportamenti dagli altri partiti, nemmeno quelli di opposta ideologia. Così lo ricordano gli amici, i colleghi nelle istituzioni, nel lavoro, la sua gente, i giovanissimi, come i coetanei e pure come gli anziani. Domani 25 Luglio, ai funerali, che si svolgeranno a Panicale a partire dalle 14,30 nella Collegiata di San Michele Arcangelo, Carlo sarà ricordato dalle istituzioni, con il lutto cittadino e il picchetto d’onore del Consiglio Comunale.