Posts Tagged ‘l’ultimo’

Libri: L’ultimo Guardiano presentato a Roma

17 giugno 2014

l'ultimo guardiano

Mercoledì 18 Giugno 2014 alle ore 18.30 

nella Libreria del Cinema in Via dei Fienaroli, 31 (Trastevere) a Roma delle opere editoriali

L’ultimo Guardiano” di Maria Grazia Catanzani e Gabriel Villon De Montcorbier è un libro di grande impatto che fa sorgere più domande: dove sono finiti i simboli della cristianità? E soprattutto, l’Ultimo Guardiano riuscirà a proteggerli? L’opera si apre conducendo direttamente il lettore all’interno del libro.

Un uomo, Arthur, impreca in preda alla disperazione, poiché enigmi e misteri, da quando sono entrati nella sua vita, gli hanno profondamente cambiato l’esistenza. (more…)

Annunci

Roma: La MGC Edizioni, con il Patrocinio della Regione Lazio premierà gli autori vincitori del Premio Nazionale di Letteratura “Voi, Autori di domani – 2012”

27 giugno 2013

l'ultimo guardianoLa premiazione sarà curata dal prof. Francesco Buttarelli in rappresentanza del Ministero dei beni e le Attività culturali e, madrina di eccezione e premiatrice degli autori è Laura Efrikian, “storica” moglie del grande gianni Morandi che, in questa occasione, presenterà anche il suo nuovo libro dal titolo “La vita non ha età” dopo il successo del Best Seller “Come l’olmo e l’edera” (2011 – MGC Edizioni): uno spaccato della sua vita con Gianni Morandi e in cui si racconta anche “dopo” Morandi e le sue forti amicizie familiari con personaggi come Luchino Visconti, Vittorio de Sica, Lucio Dalla (il libro contiene proprio un capitolo “omaggio a Lucio Dalla”, grande amico di famiglia. (more…)

“L’ULTIMO TRENO” AL TEATRO ARGOT DI ROMA

4 gennaio 2011

lo spettacolo sarà in scena al Teatro Argot  – Roma  dal 4 al 16 gennaio e al Teatro De Simone – Benevento il 18 e 19 gennaio 2011

La cucina di una casa popolare, un tavolo,due uomini. Un ex carcerato redento fervente cattolico e un professore ateo, discutono intorno al  tavolo. Capiamo che i due non si conoscevano prima di questa mattina quando l’ex carcerato ha salvato il professore che cercava di suicidarsi buttandosi sotto un treno. Chiusi nella cucina parlano, dibattono sul significato della sofferenza umana sui motivi che spingono al suicidio, sull’esistenza di Dio. Il redento cerca le parole per aiutare il professore, tenta di fornirgli dei motivi per tornare a vivere ma senza riuscire a penetrare il suo cuore. Il professore ormai incapace di riprendere in mano la propria vita se ne va lasciando l’altro solo ad affrontare innumerevoli domande alle quali è difficile rispondere se non attraverso un atto di fede.

con: Arcangelo Iannace, Francesco Spaziani

regia: Elodie Treccani

disegno luci: Davood Kheradman

tecnico luci: Javier delle Monache

Note di regia

Due uomini, due anime o due componenti di una stessa anima. Una radicata nel pessimismo disilluso e senza futuro. L’altra illuminata da una parola di speranza. Una partita a carte sul senso della vita. Una cucina, luogo di condivisione dove si è disposti ad aprirsi senza paura del giudizio e dove si è uguali. Un continuo confronto che diventa contenitore di riflessioni, di amore e di speranza.

info@neraonda.it – mob. 320 4786077 tel. 06 64760191