Posts Tagged ‘lunghi’

Elezioni Assisi: Lunghi esce con stile

7 giugno 2016
lunghi3

Tonino Lunghi

Antonio Lunghi esprime profonda gratitudine a tutti coloro che lo hanno sostenuto e accordato fiducia alla sua squadra. Un risultato che senza partiti ha consentito di raggiungere un importante 20% con più di 3000 elettrici ed elettori che hanno voluto dare il loro supporto. “In tanti hanno apprezzato e condiviso il nostro progetto politico e le nostre battaglie – sostiene Lunghi -. Questo risultato ha un valore tanto più grande se si considera che l’abbiamo raggiunto da soli, senza nessuno alle spalle, e ci incoraggia a continuare a batterci per il bene di Assisi. Un grazie a tutti i candidati che si sono spesi in modo encomiabile sul territorio, mettendosi al servizio del cittadino. (more…)

ASSISI: LA LEGALITÀ NON PUÒ ESSERE STRUMENTALIZZATA

4 giugno 2016

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

lunghi

Antonio Lunghi

In questi giorni, sui quotidiani locali e sui media online, molto si è parlato di legalità. Spesso chi è intervenuto lo ha fatto con leggerezza o, ancor peggio, con ipocrisia e malafede, strumentalizzando un argomento sul quale non prendiamo lezioni da nessuno.

Abbiamo visto alcuni servirsi di una vicenda delicata, come quella che riguarda un simbolo della comunità assisana come l’Hotel Subasio, per il proprio tornaconto personale, ritenendo che la questione possa essere liquidata con qualche spot o annuncio sull’argomento paventando la presenza di chissà quali spettri aggirarsi nelle stanze del palazzo comunale. (more…)

Assisi, PER GOVERNARE BISOGNA SAPERLO FARE

2 giugno 2016

lunghiRiceviamo e pubblichiamo

Tonino Lunghi sa amministrare la città, con competenza e senza i condizionamenti dei partiti

“Nessuno può improvvisarsi sindaco, così come non ci si improvvisa ingegnere, medico o avvocato”.

Di questo sono convinti gli esponenti della coalizione civica a sostegno di Antonio Lunghi, sindaco facente funzioni uscente e candidato sindaco di Assisi alle ormai prossime elezioni di domenica 5 giugno. (more…)

Amministrative di Assisi, Lunghi:Un’occasione importante per sentire la voce dei cittadini

26 Mag 2016

palcoAntonio Lunghi e la sua squadra hanno incontrato i Cittadini di Santa Maria degli Angeli. Grande la partecipazione. I temi trattati, come di consuetudine, sono stati molti

Son#‎AntonioLunghi‬o intervenuti con idee e proposte ‪#‎BarbaraPaggi‬, ‪#‎RobertoFalcinelli‬, ‪#‎MauriziaBerardi‬, ‪#‎LoredanaAcciarino‬, ‪#‎LuigiMarini‬, ‪#‎MorenoMassucci‬.
Un’occasione importante per sentire la voce dei cittadini, secondo il motto di Lunghi ‪#‎ascoltareperproporre‬. (more…)

Riprendiamoci la Speranza

28 agosto 2015

 

Tonino Lunghi

Tonino Lunghi

LETTERA APERTA AGLI ASSISANI DEL SINDACO F.F. ANTONIO LUNGHI

Cari Concittadini,

dopo l’elezione di Claudio Ricci al consesso regionale ed il trascorrere delle ferie di agosto, mi presento a Voi con le speranze di chi dovrà affrontare un viaggio impegnativo. Impegnativo per una serie infinita di ragioni. La prima, tra tutte, è il peso di un’eredità dovuta alla storia ed alla tradizione millenaria di Assisi, città del SANTO più amato.

Un ringraziamento sincero nei confronti del Sindaco uscente per gli anni dedicati al Comune ed a tutto il nostro Territorio, con un augurio, nel contempo, per la Sua attività alla Regione dell’Umbria.

Un ringraziamento agli Assessori e Consiglieri Comunali che, insieme a me, percorreranno questo ultimo tratto di strada che ci divide dalla fine di questa Consiliatura.

Sarò alla guida della nostra Città per poco tempo: quello necessario per terminare il programma amministrativo con cui ci siamo presentati ai cittadini quattro anni orsono e lavorare su nuovi orizzonti, che condurranno Assisi verso una nuova Amministrazione, nella primavera del 2016. (more…)

Assisi, Inopportune Parole della Confcommercio Verso il Vice Sindaco

16 aprile 2014

Il Sindaco Claudio Ricci considera “totalmente inadeguate” le parole espresse dalla

Claudio Ricci

Claudio Ricci

Confcommercio sul Vice Sindaco Antonio Lunghi che, invece, sta riservando al Comune ampio impegno, competenza e dedizione con una “totale fiducia”, sul lavoro svolto e in atto, da parte del Sindaco e dell’amministrazione comunale.
Il bilancio 2014 (che peraltro, su richiesta dei commercianti, non prevede la tassa di soggiorno, non prevede addizionale IRPEF posta a zero e non prevede aumenti delle tariffe sociali, con un turismo che fa registrare +6% nel 2013, e segni molto positivi per il 2014) “legge” il finanziamento assegnato per sistemi informativi multimediali (non sono “varchi”), il progetto ancora non esiste e sarà condiviso (direttamente con tutti i commercianti e i cittadini) per gestire meglio il traffico e far entrare più persone (peraltro ciò che blocca o non (more…)

Assisi, Convegno di Grande Interesse Culturale su San Giuseppe

20 marzo 2014

assisiSi é svolto ieri, promosso e organizzato dal Consigliere capo gruppo Luigi Marini, un interessante convegno sugli aspetti culturali della figura di San Giuseppe, nel quadro della diffusa religiosità popolare con ampi riverberi nelle feste e tradizioni.

Dopo l’introduzione del Vescovo Mons. Domenico Sorrentino, e i saluti del Sindaco Claudio Ricci, hanno tenuto due “sapienti e originali” relazioni (more…)

La Rassegna degli Antichi Sapori di Rivotorto e Tordandrea in Festa nell’elenco regionale delle EcoFeste

2 luglio 2013

CDA_LogoEcofestaÈ uscito l’elenco unico regionale delle EcoFeste della Regione dell’Umbria, che individua le manifestazioni regionali che hanno aderito al marchio regionale Ecofesta. Due sono gli obbiettivi che questa iniziativa si prefigge:

– contenere la produzione di rifiuti mediante l’esclusivo utilizzo di stoviglie riutilizzabili e/o riciclabili (more…)

Assisi, Il Consiglio Comunale APPROVA la Convenzione con la Basilica Papale di San Francesco

6 marzo 2013
...

La Basilica ed in primo piano una scultura che rappresenta Francesco triste e mesto al suo ritorno da Damietta al tempo delle Crociate in Terra Santa

Il Consiglio Comunale di Assisi ha approvato un atto “molto importante”, di portata storica, ricorda il Sindaco Claudio Ricci che, dopo un lungo periodo, “chiarisce gli aspetti di proprietà e gestione” (per quanto di competenza e possibile), fra Basilica Papale di San Francesco e Comune di Assisi, delle aree afferenti le piazze e il complesso basilicale.

Come citato dal relatore vice Sindaco Antonio Lunghi, la Convezione oltre a regolare gli aspetti di (more…)

Assisi, tavoli accanto alla fontana di via Portica?

13 agosto 2011

Ho letto “l’arrampicarsi sugli specchi” dell’assessore Lunghi, che ha fatto riferimento a casi che non hanno nulla di analogo a quello in questione, a difesa del suo forte desiderio di concedere un’autorizzazione a porre tavoli in fondo a via Portica, vicino ad una storica fontana, ad esclusivo servizio di una pizzeria del responsabile della sua lista civica alle ultime elezioni amministrative. Ma veniamo al fatto vero. A Lunghi, che è architetto, per l’ultima volta ricordo che la fontana presso cui verrebbero posti i tavoli risalirebbe al XIII secolo, e che la stessa sullo sfondo porta scolpito lo stemma dei Mammoni. Ciò per ricordare l’importanza anche civica di questo monumento. Ricordo anche che quello spazio è l’unico carico-scarico utilizzato da non meno di 20 negozi e da abitanti del luogo per brevi minuti di sosta. I tavoli inoltre recherebbero un intoppo alla circolazione, tanto che il comune, non a caso, in passato ha espresso parere negativo. Quanto ai dettagli poi, visto che lo stesso assessore dice di essersi recato sul posto, avrà notato che manca il rubinetto e non dovrebbe essere difficile rimetterne uno. Per quanto riguarda la plancia delle pubbliche affissioni è come tutte le altre. Certi provvedimenti, anche se non in contrasto con la legge, risultano inopportuni, perché contro l’interesse pubblico, e per di più anche in palese contrasto con quanto egli stesso afferma sulla volontà di “valorizzare tutti gli angoli di Assisi” e quindi non vanno accolti, altrimenti si denotano come provvedimenti clientelari, o peggio, come scambio di voti. Gli amministratori dovrebbero sempre tener presente che la moglie di Cesare deve non solo essere onesta, ma anche sembrare onesta; in caso contrario è meglio che diano le dimissioni.

Giorgio Bartolini

“Uniti per Assisi” scalda i motori per la realizzazione del programma elettorale

7 luglio 2011

Dopo l’eccezionale risultato elettorale conseguito, circa il 15% dei voti risultati determinanti ai fini della vittoria al primo turno del Sindaco Claudio Ricci e della coalizione collegata, la Lista Civica ‘Uniti per Assisi’ comincia a percorrere le tappe del programma esposto in campagna elettorale e premiato dai cittadini. In forza del consenso elettorale che la ha eletta terza forza politica in consiglio comunale, la Lista conta, come noto, il Vicesindaco Antonio Lunghi, l’assessore Francesco Mignani e i tre consiglieri Ivano Bocchini, Luigi Marini e Stefano Apostolico. Sul fronte istituzionale i cinque amministratori di Uniti per Assisi stanno lavorando sulla definizione dei punti programmatici di Legislatura. Punti fondamentali sono una politica di rilancio del settore dell’accoglienza, la ridefinizione del sistema di raccolta differenziata sull’intero territorio comunale per raggiungere quanto previsto dalla Legislazione Regionale, una serie di iniziative a sostegno della famiglia e di chi soffre maggiormente la crisi attuale, il miglioramento dei servizi che il Comune offre ai Cittadini, una nuova attenzione alle politiche giovanili ed in particolare alle attività sportive. Sotto il profilo organizzativo, la Lista sta opportunamente lavorando per dotarsi di una struttura  interna che abbia tra le sue funzioni anche quella di referente attivo non solo per i tanti cittadini che la hanno scelta quale propria rappresentante, ma per tutti coloro che si mostrino interessati a fornire il proprio contributo in ordine ai tanti problemi del nostro Comune che attendono pronta ed efficace risoluzione. Obiettivo del programma operativo della Lista: riportare il cittadino in posizione centrale nell’ambito dell’azione politico-amministrativa e sperimentare pezzi sostanziali di nuova politica grazie alle risorse umane presenti nel cuore dell’amministrazione per un rinnovamento della sua azione in termini di efficienza e progettualità. A tale proposito, per il mese di Settembre è prevista la convocazione di un’Assemblea allargata di Uniti per Assisi finalizzata all’elezione del nuovo Coordinatore e del Consiglio Direttivo, nonché all’analisi della situazione politica contingente e alla elaborazione della relativa azione sul piano amministrativo. Fino ad allora, le funzioni di Coordinatore continueranno ad essere svolte da Corrado Alimenti con l’ausilio di Marco Tellurio in qualità di suo Vice.

 

ASSISI. UN’AMMINISTRAZIONE STANCA LASCIA AL BUIO LA VARIANTE NORD DI SANTA MARIA DEGLI ANGELI

3 giugno 2011

Giorgio Bartolini

La variante nord di Santa Maria degli Angeli che congiunge la rotonda di via Patrono d’Italia con il Teatro Lyrick è un pericolo stradale, infatti non è ancora illuminata, nonostante percorsa da numerosi veicoli. I lavori sono terminati da mesi. Per cui ricordo che, già dall’ottobre del 2010, fu modificata la destinazione di un mutuo di oltre 600.000 euro, che fu ripartito, su mia iniziativa, per i lavori del campo sportivo di Viole, per marciapiedi e illuminazione a Palazzo, lavori già iniziati, e 240.000 per la pubblica illuminazione relativa alla variante nord a S. Maria degli Angeli. Da quel momento, con un progetto già pronto, tra Lunghi e Ricci, perché non si capisce bene chi fosse il vero assessore ai lavori pubblici, “il buio più assoluto” e tutto si è fermato. Tra l’altro c’è da illuminare il tratto che va dal Lyrick all’Università. Nel bilancio 2011 l’assessore Massucci ha previsto solo 100.000 euro con l’assunzione di un mutuo e 150.000 euro da entrate tutte da realizzare (una speranza), importi comunque non sufficienti. Occorre far presto perché una strada importante di scorrimento non illuminata è un pericolo per la circolazione. Capisco che l’operato dell’amministrazione sia rallentato per stanchezza, ma gli incidenti vanno evitati preventivamente.

Giorgio Bartolini

 

Frattura ricomposta nell’UDC di Assisi? la Monacelli non c’entra

19 Mag 2011

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Intendo smentire categoricamente quanto apparso sulla stampa odierna, in merito ad un mio presunto ruolo nella sedicente “ricomposizione” della frattura interna all’UdC assisana. Precisando che ritengo prematuro ogni tentativo in tal senso, ancorché esterno al territorio ed a così poca distanza dall’esito elettorale, mi riservo di esprimere le mie valutazioni politiche a freddo, nelle sedi opportune e con le persone interessate. Nel frattempo esorto a non utilizzare il mio nome in presunte trattative, nelle quali non intendo venire coinvolta nel modo più assoluto.

Sandra Monacelli

____________________________________

“Prematuro parlare di ricomposizione nell’UDC assisano”

di Fabrizio Fucchi

In merito a quanto scritto dal corriere dell’umbria di questa mattina, essendo stato chiamato in causa, ci tengo ad esternare il mio pensiero al riguardo. a me sembra che sia chiaro al triplice fischio dell’arbitro, che ha sancito la fine della partita, chi ha vinto e chi ha perso. Chi ha vinto deve governare senza cadere nella tentazione di umiliare gli sconfitti i quali debbono riorganizzarsi partendo dalla considerazione che non siamo riusciti nemmeno ad eleggere un consigliere e quindi a portare il simbolo dell’Udc nel più alto consesso cittadino. detto ciò il fatto che io sia stato l’ultimo a tendere una mano a Lunghi prima della spaccatura e che sia stato tra i primi ad essermi complimentato con lui e altri amici della sua lista può aver tratto in inganno chi ha scritto su presunte premature “riappacificazioni” che in ogni caso non possono vedermi protagonista in quanto non ho nè titoli nè ruoli tali da poter intraprendere tale azione. L’essere sempre rimasto vicino alle posizioni “perugine” di Sandra Monacelli credo abbia fatto il resto, ma smentisco categoricamente che da lei sia arrivato alcun imput al riguardo anche perchè è nota la sua idiosincrasia ad interferire con le scelte dei territori. Altra cosa che ho detto a molti amici dell’una e dell’altra parte e che confermo è quella che la ventilata ipotesi di una sospensione o espulsione di Lunghi & c. in questo momento non farebbe certo onore alla storia del simbolo che siamo impegnati a rappresentare in tanti anni di attività politica. Nelle sedi opportune e a tempo debito verrà valutato da chi ne ha responsabilità e carica ciò che dovremo fare in futuro, ora chi ha vinto è giusto che gioisca del risultato ottenuto e chi ha perso si lecchi le ferite con tutta l’umiltà possibile traendo dalla sconfitta i giusti insegnamenti.

Francescani: non abbiamo chiesto l’intestazione delle aree del sagrato di Santa Maria degli Angeli

7 Mag 2011

Riceviamo dal Comitato Per Bartolini sindaco e pubblichiamo

Prendiamo atto di quanto affermato nel comunicato stampa dei Frati Minori della Porziuncola che “l’iniziativa della permuta dei beni al fine di intestare alla Basilica le aree del sagrato”, di proprietà comunale, “è stata promossa dall’attuale amministrazione, senza alcun sollecito da parte nostra”.

Proprio di fronte a questa dichiarazione in cui la comunità francescana si dichiara estranea all’iniziativa di Lunghi e Ricci, che ne sono i firmatari, sorge ancora più forte il perché di questa decisione in piena campagna elettorale. Prendiamo altresì atto dell’affermazione dei francescani di “non aver mai affermato in questi ultimi anni di voler recintare la piazza”.

Certo è che, alla luce di queste dichiarazioni, appare assai poco comprensibile il perché di questa permuta. Siamo convinti che debba proseguire quella collaborazione sempre esistita fra la comunità angelana e francescana e che la proprietà comunque rimanga al comune allo scopo di fugare i legittimi dubbi sorti e che Ricci e Lunghi dichiarino di rinunciare a questa permuta da loro proposta e deliberata all’insaputa non solo dei cittadini ma anche della stessa comunità francescana, come dagli stessi affermato.

Assisi, Simonetta Maccabei: “LUNGHI FA PEGGIORARE NELLE FRAZIONI IL SERVIZIO DI NETTEZZA URBANA”.

18 marzo 2011

Simonetta Maccabei

Con un appuntamento da ciclo mensile sulla nettezza urbana, Lunghi il 17 marzo ripete coma proclama elettorale proprio quanto già detto il 17 febbraio. Afferma di operare per una città e frazioni più pulite, ma siccome non ha il potere di moltiplicare gli spazzini, visto che la convenzione è rimasta la stessa e la ditta non fa certo maggiori servizi per lo stesso corrispettivo, allora sposta gli addendi, ma il prodotto peggiora. A Torchiagina, così come a Viole, prima di Lunghi c’era un servizio di spazzatura a mano ogni settimana e la spazzatrice ogni due, specie nei periodi autunnali per la caduta delle foglie, come richiesto dai cittadini. Per cui si verificava che ogni 15 giorni, in una settimana, c’erano due effettivi servizi di pulizia, uno a mano e uno con la spazzatrice. Oggi, invece, con le “intenzioni” dell’assessore alle Basiliche Lunghi si verifica che, di fatto, è cancellato dalle due frazioni lo spazzamento a mano, e questo nei periodi autunnali creerà un vero disagio. Di aumentato c’è solo il personale in comune per i reclami. Prima c’era, ed è rimasto il geom. Piero Ciavaglia, ora è stato aggiunto il segretario dell’attuale vice Sindaco, una figura nuova messa da Lunghi. È pura propaganda elettorale l’anticipazione della pulizia delle forazze. I passaggi annuali restano quelli previsti da contratto ormai da anni e il primo intervento di pulizia è sempre stato fatto dalla ditta nei primi mesi dell’anno. Per il problema dei piccioni non bastano “le intenzioni”. Se non si allontanano con dissuasori e altri mezzi, quali ad esempio gli ultrasuoni, la pulizia del guano del giorno avanti è vanificata il giorno dopo”.

Simonetta Maccabei

L’UDC di Assisi si avvia VERSO… … Il partito della Nazione … e le elezioni Amministrative

25 ottobre 2010

Si è svolta nei giorni scorsi l’Assemblea fortemente partecipata dell’UDC di ASSISI. Gli Amici

Fabrizio Fucchi

dell’UDC si sono incontrati presso l’Hotel Cristallo per decidere insieme al Coordinamento nominato dal

Francesco Mignani

Commissario on. Binetti (composto dall’avvocato Leonardo Martinelli, l’architetto Antonio Lunghi, il dott. Francesco Fiorelli come coordinatori comunali e dalla dott.ssa Annalisa Tardioli in qualità di componente del coordinamento regionale) l’organizzazione e la linea politica da tenere in vista del tesseramento e delle prossime elezioni amministrative. Il coordinamento ha voluto rendere la gestione di questo processo di rinnovamento da subito collegiale, cercando di coinvolgere nell’organizzazione tutti coloro che con spirito generoso ed inclusivo vogliono dare il loro

Stefano Roscini

Antonio Lunghi

contributo. Dopo avere approvato all’unanimità la linea del partito che vuole vedere l’UDC mantenere una linea politica autonoma, l’Assemblea ha nominato dunque tre commissioni di lavoro: commissione per il programma, per il tesseramento ed elettorale per la formazione delle liste. Si è votata inoltre l’integrazione del Coordinamento con altri tre soggetti, Ezio Mancini, Giovanni Raspa e Corrado Alimenti , individuati in base al principio voluto da tutti secondo cui “chi allena non gioca”. Il compito del coordinamento è quello di confrontarsi con le altre forze politiche sui programmi e non sui nomi, mantenendo una linea politica autonoma. Né con il litigioso PDL, spaccato nel suo interno, né con il PD, indeciso e frammentato. L’UDC vuole essere politicamente incisivo e

Annalisa Tardioli

candidarsi ad essere un partito di governo, vuole aggregare ed includere al centro la vasta parte dell’elettorato deluso, sia da destra che da sinistra, e riuscire a trasmettere una fiducia nuova, fondata sui principi e sulla tradizione cristiana e democratica. L’UDC vuole stare vicino alla gente, vuole avvicinare le frazioni e le associazioni di categoria, vuole parlare di progetti per Assisi. Basta litigi e giochi di ruolo, bisogna lavorare tutti insieme per un progetto serio e costruttivo per ASSISI.