Posts Tagged ‘pene’

Dei delitti e delle pene, siamo sicuri che tutto va bene?

12 luglio 2014

Riceviamo e pubblichiamo

DA NON CREDERE .. EMENDAMENTO ALLA CAMERA N° 1707:” Niente obbligo di arresto per chi verrà sorpreso a compiere violenze DI LIEVE ENTITA’ verso i minori”
Firmatari della legge: Gasparri, Bricola, Quagliarello, Centoro, Berselli, Mazzatorta,
Associazione a delinquere, secondo il mio modesto parere, li definirei! (more…)

Succede anche questo…L’assessore e la fontana-pene La foto dello scandalo

16 maggio 2014

“È moto bella, finalmente … ma maneggiare con cura”.

 

Cliccare per ingrandire

Cliccare per ingrandire

Con questo commento Luisa Marro, assessore alla Cultura al Comune di Casoria, mostra al popolo di Facebook una fontana a forma di pene con tanto di zampillo. La donna, che oltre a ricoprire la carica di assessore è anche un’insegnante, ha scatenato un autentico polverone. Come riporta il “Corriere del Mezzogiorno”, Angelo Marino – presidente della Commissione Affari Istituzionali del Consiglio regionale – ne ha chiesto le dimissioni ed è sbottato: “Questo assessore alla ‘sottocultura’, che nella vita privata è certamente padrona di pensarla e di agire come crede ma che in pubblico avrebbe il dovere istituzionale del decoro, è anche e soprattutto un’insegnante e dunque costantemente a contatto con minorenni che hanno peraltro libero accesso al suo profilo Facebook , talché non posso non avvertire il dovere di interessare del caso il ministro Giannini e il direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Bouché…Non sono certamente un bigotto ma non credo di sbagliarmi se ritengo di interpretare il sentire comune di quanti, comunque ispirati ai valori della dignità, della correttezza e della riservatezza, vorranno condividere questa che ritengo essere una piccola ma importante battaglia di civiltà”.

Fonte: Livesicilia.it

 

Commento: I moralisti si arrabbieranno, i ricchi di spirito si faranno una risata, ma qualunque sia l’approccio a questa notizia, possiamo assicurare che è vera. ma diciamo la verità il turismo hard non ci mancava.